Sintesi della relazione sulla attività dell'Accademia che il Presidente presenta ogni anno alla riunione del "Consiglio di coordinamento tra Accademie Pontificie" nel "Pontificio Consiglio della Cultura".

Attività 2017-2018

 

1. Corso di mariologia per gli Ambasciatori presso la Santa Sede

 

Nel periodo che va dal giugno del 2017 alla fine del giugno 2018 la Pontificia Accademia Mariana Internazionale è stata impegnata in varie attività accademiche. La prima delle quali è stato il corso di mariologia offerto al corpo diplomatico delle ambasciate presso la Santa Sede in lingua spagnola. Da ottobre a giugno, una volta al mese, si sono riuniti nella sede operativa dell’Accademia venti di ambasciatori e alcuni del personale di ambasciata per seguire le lezioni.

Il corso si è concluso il 24 maggio 2018, festa dell’Ausiliatrice, con un atto accademico presieduto dal Cardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga a cui è stato consegnato il diploma di socio della nostra Accademia insieme agli ambasciatori che hanno seguito il corso.   

Per l’anno prossimo è previsto che il corso continui dando la possibilità che ogni ambasciata offra una lezione sulla pietà mariana delle loro nazioni.

 

2. Attività scientifiche e formative

 

Per la sua caratteristica mariologico mariana la nostra Accademia continua la sua missione in ambito accademico e pastorale.

 

a. Congressi e convegni

 

• La nostra Accademia ha patrocinato ed è stata presente 1° Congresso Internacional Mariano Mariologico: Fátima: Uma Mensagem de Mãe para o Mundo, organizzato dal santuario Nostra Signora di Fatima di Rio de Janeiro con l’Associazione “Tarde com Maria” dal 14 al 16 agosto 2017.

• Dal 14 al 19 settembre 2017 ha partecipato al 5° Asia Oceania Mariological Conference: Youth, Faith and Vocational Discernment in the Footsteps of our Mother Mary, celebrata a Taichung (Taiwan).

• Dal 3 al 6 ottobre 2017 si celebrato presso la Pontificia Facoltà teologica Marianum a Roma il XXI Simposio Internazionale Mariologico dal 3 al 6 ottobre 2017. Il tema era “500 anni di storia e fede del protestantesimo: quale eredità riguardo alla Madre di Gesù?”. Il presidente della PAMI presieduto una delle sessioni generali.

• Dal 6 al 7 novembre 2017 il segretario della PAMI, P. Bogusz Matula ha partecipato al Simposio mariano, celebrato con il patrocinio della nostra Accademia, dedicato a “Objawienia maryjne XIX i XX wieku wobec potrzeb duszpasterskich współczesnego pokolenia chrześcijan” (Le apparizioni mariane del XIX e XX secolo di fronte alle necessità pastorali delle dei cristiani di oggi) che si è celebrato a Olsztyn in Polonia.

• Il 20 maggio 2018 la nostra Accademia ha partecipato alla Marian Conference 1th Annual Celebration (May 18-20, 2018) Historic Beginning of San Angelo (Texas).

• Il 24 maggio 2018 la PAMI ha patrocinato il XVII incontro del Centro Italiano di Lullismo per la presentazione del volume a cura di Simone Sari, Raimondo Lullo, “Libro di santa Maria”, edizioni Paoline 2017.

• Dal 22 al 24 gigno 2018 l’accademia ha partecipato al Simposio Teologico Pastoral Fatima hoje: que sentido? celebrato dal santuario di Fatima.

 

b. Corsi e catechesi

 

La nostra Accademia ha diretto alcuni corsi e catechesi in varie parti del mondo:

• il 20 agosto 2017 ha tenuto la giornata di studio su Las apariciones de Fatima al monastero de la Concepción a San Miguel de Allende in Messico.

• Tra il 16 e il 21 ottobre 2017 il Cursillo de formación mariológica della Confederazione delle monache Concezioniste a Valladolid in Spagna.

• Il 14 novembre 2017 ha diretto il corso di formazione al clero della diocesi de L’Aquila.

• Nel mese di novembre (4-18-25) 2017 ha seguito un Corso di formazioni in mariologia per gli studenti Carmelitani Calzati del Collegio S. Silvestro a Roma.

• Il 30 novembre 2017 a Codroipo (Udine) si è tenuta la conferenza su La figura di Maria nella riflessione del Concilio Vaticano II, nell’ambito della Settimana teologica Sui passi solleciti di Maria … la chiesa friulana si prepara al cambiamento.

• Il 9 dicembre 2017 la Conferenza Maria donna nuova, corso di formazione francescana indetto dal MoReFra di Roma con il patrocinio della Pontificia Università Antonianum.

• Il 6 dicembre 2017 la Conferenza su Dalle persecuzioni al Cuore Immacolato di Maria, Fatima nella storia. Ciclo di conferenze in memoria del primo centenario della apparizioni della B. Vergine Maria a Fatima, Convento S. Bonaventura, a Frascati.

• Il 17 febbraio 2018 una conferenza su Kolbe, La Milizia e la mariologia francescana nel corso di formazione per i dirigenti della Milizia dell’Immacolata alla Pontificia Facoltà Teologica Seraphicum di Roma.

• Con l’Ufficio per le Aggregazioni Laicali e le Confraternite della Diocesi di Roma si sono tenute 3 catechesi mariane (5 marzo, 7 maggio, 3 giugno 2018) durante gli “Incontri di formazione” organizzati presso le sedi delle confraternite.

• Il 18 marzo 2018 ad Osimo (Ancona) la Catechesi mariana durante il IV Congresso regionale degli “Apostoli della Divina Misericordia” - Marche.

• Il 17 marzo 2018 ha diretto il sesto appuntamento del ciclo di incontri di formazione sulla storia della Chiesa Imparare la storia attraverso la città di Roma, organizzato dall’Istituto Francescano di Spiritualità della Pontificia Università Antonianum.

 

4. Pubblicazioni

 

L’opera principale pubblicata dall’Accademia in quest’anno accademico è stata

Il messaggio di Fatima tra carisma e profezia, atti del Forum Internazioanle di Mariologia (Roma, 7-9 maggio 2015) Città del Vaticano 2017.

Per i libri pubblicati dai Soci si può prendere visione nel sito della PAMI.  

 

5. Coordinamento della mariologia

 

• In questa fase di rinnovamento della missione della PAMI a livello di coordinamento internazionale della mariologia si è chiesto al Pontificio Consiglio della Cultura la possibilità di un rinnovamento degli Statuti. Per questo motivo si è iniziata una consultazione dei soci e delle società al fine di raggiungere alla formulazione di nuovi Statuti aggiornati.

• Tra il 23 al 24 novembre 2017 si è riunita nella sede della PAMI una Commissione per la promozione della ricerca mariologica in Asia e Oceania. Si è così giunti alla creazione, approvata dal Consiglio, di una Mariological Academy of Asia and Oceania con il fine di coordinare lo sviluppo della mariologia in questi due continenti.

 

6. Altre attività

 

• Domenica 2 luglio 2017, il santuario di Maria Santissima della Catena in Dinami (Vibo Valentia - Calabria) ha concesso il premio mariano alla nostra Accademia. Il Premio Mariano consiste in medaglia lavorata a mano riportante il logo del Santuario con la scritta “Solve Vincla Rei”.  Il senso di questo premio è anzitutto quello di valorizzare nella Chiesa e nel mondo questo piccolo santuario affinché sia conosciuto e amato.

• La PAMI ha continuato nella sua organizzazione dei Viaggi di studio e pellegrinaggio “Sulle orme di Maria la madre di Gesù” in Terra Santa. Dal 22 settembre al 1 ottobre 2017 ha seguito un gruppo di 60 pellegrini giunti dal Messico.

• Dal 28 aprile al 13 maggio 2018 la nostra Accademia ha patrocinato una mostra di icone, scritte dal P. Antonio Baù, presso la cripta della basilica di San Antonio al Laterano a Roma.

• La PAMI è stata coinvolta anche nel progetto di corso sull’ecologia integrale leagto alla Laudato sii della Pontifica Università Antonianum con la tematica specifica su Maria Terra Vergine.

• Il 29 marzo si è svolto alla PAMI un incontro con l’ambasciatrice di Bosnia-Erzegovina per una collaborazione della nostra Pontificia Università Antonianum e la PAMI sul tema della “Laudato Sii” con le Università di Zagreb e Monstar. L’accordo è stato sottoscritto il 26 giugno scorso.

• Vi sono stati anche i primi incontri con quanti vogliono far parte della associazione “Pro Pontificia Accademia Mariana Internazionale”, con lo scopo di aiutare i progetti della nostra Accademia coinvolgendo vari settori che vanno dall’arte, al cinema, al dialogo interreligioso, alla psicologia e direzione spirituale.

• In quest’anno la PAMI si è incontrato con Mons. Gerardo Antoniazzo, vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, per progettare una collaborazione con la sua Chiesa locale per una formazione mariana e, in modo speciale, per la valorizzazione del santuario mariano di Canneto  e l’annuale pellegrinaggio conosciuto come il “cammino di Canneto”.

• Si è continuato la collaborazione per interviste con la Radio Vaticana, Vatican News e specialmente con il quotidiano Avvenire.

• L’ambasciata di Guatemala ha chiesto alla PAMI di realizzare un catechismo mariani per bambini da diffondere in America Latina.

• Anche l’Ordine Francescano Secolare ha chiesto un aiuto per la formazione mariologica sia con corsi come con pubblicazioni di carattere catechetico: la prima sarà sulla corona dei sette gaudi, detta francescana.

• La PAMI con il patrocinio di vari enti, tra cui il Pontificio Consiglio della Cultura, ha organizzato dal 17 al 22 settembre 2018 un corso sulle apparizioni e un convegno sulla sindone e la tilma di Guadalupe. L’idea è di creare un “Osservatorio Internazionale sulle apparizioni” e i fenomeni mistici.

• Con il Sovrano Ordine di Malta sta programmando un Convegno dove ci sarà lo spazio dedicato a Maria e la pace.

• La Fundación Ramón Pané, presieduta dal Cardinale Maradiaga ha chiesto la collaborazione della PAMI per la catechesi mariana della Giornata Mondiale della Gioventù di Panama.

Attività 2016-2017

 

1. Congresso Mariologico Mariano Internazionale a Fatima

 

L’attività principale del 2016 è stata la celebrazione del 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale nel santuario di Nostra Signora a Fatima, dal 6 all’11 settembre. Lo scopo era quello di preparare il Centenario delle apparizioni coinvolgendo gli studiosi e i cultori di mariologia delle varie società mariologiche sullo studio del tema: “L’evento di Fatima cento anni dopo. Storia, messaggio e attualità”. Per l’occasione, il Santo Padre, papa Francesco, ha nominato suo inviato il Cardinale José Saraiva Martins.

 

2. Rinnovo dell’Accademia

 

A conclusione del quinquennio, il 21 febbraio 2017, papa Francesco ha nominato presidente di questa Accademia il P. Stefano Cecchin e segretario il P. Bogusz Stanislaw Matula, entrambi dell’Ordine dei Frati Minori. Un ringraziamento speciale va al nostro P. Vincenzo Battaglia, che per un decennio ha condotto la presidenza di questa Accademia.

Dopo la consegna delle nomine, da parte del Cardinale Gianfranco Rasavi, si sono inviate ai Soci Ordinari le schede per l’elezione del Consiglio. Così che il 28 aprile sono risultati eletti 8 Consiglieri:

P. KULANDAISAMY Denis, O.S.M  

P. MAGGIANI Silvano, O.S.M. 

P. MAGGIONI Corrado, S.M.M. 

Sig.ra MILITELLO Prof. Cettina   

P. PERRELLA Salvatore, O.S.M. 

P. ROGGIO Gian Matteo, M.S. 

Rev. SIEME LASOUL ELAGNEN Jean-Pierre 

P. VALENTINI Alberto, S.M.M.

Il nuovo Consiglio si è riunito l’11 giugno. In questa seduta si è potuto discutere su un Instrumentum laboris preparato dalla Presidenza e inviato anche ai Presidenti delle Società Mariologiche. Il documento proponeva allo studio dei progetti di rinnovamento della PAMI.

Il Consiglio ha approvato la creazione di un “Ufficio sviluppo” che è stato affidato al dott. Paolo Cancelli, esperto di Marketing, con lo scopo di creare una Associazione/Fondazione che possa aiutare il funzionamento dell’Accademia per la promozione dell’Immagine, il rapporto con le istituzioni mariologico-mariane e gli enti benefici. 

 

3. Altre attività scientifiche e formative

 

a. Catechesi mariane

 

• Nella sua attività di catechesi mariane, tra luglio e agosto del 2016, la PAMI ha potuto tenere varie conferenze in Messico a San Miguel de Allende, Acamparo e Celaya. E una settimana mariologica a Irapuato (Mexico).

• Il 12 marzo 2017 la nostra Accademia è stata invitata a tenere la catechesi mariana al VII Congresso regionale degli Apostoli della Misericordia ad Andria, in Puglia.

• 3 giugno 2017 - Catechesi mariana a Sant'Agata dei due Golfi (NA)

• Il 22 agosto P. Cecchin è stato nominato vice-postulatore della causa di María de Jesús de Agreda in speciale modo per studiarne la mariologia. A tal riguardo, con l’Ordine dell’Immacolata Concezione si è iniziato un progetto di formazione mariana per la Spagna e l’America.

 

b. Congressi e convegni

 

• Dal 21 al 24 giugno la PAMI è stata presente con il Segretario, P. Bogusz Matuła, P. Battaglia e altri Soci, al Congresso Internazionale del Centenario di Fatima, sul tema: “Pensare Fatima. Letture interdisciplinari”.

• Sabato 6 maggio 2017 si è celebrata la Giornata Kolbiana sul tema “Con Kolbe oltre Kolbe: 100 anni di storia, 100 anni di missione”, organizzata dalla Cattedra Kolbiana della Pontificia Facoltà teologica “San Bonaventura” Seraphicum e dalla Milizia dell’Immacolata internazionale. Era presente all'evento anche la nostra Accademia. 

• Dal 17 al 19 maggio 2017 si è celebrato a Murcia in Spagna il 1° Congresso Mariologico Universitario ‘María, madre de misericordia’. L'evento è stato organizzato dalla Universidad Católica San Antonio insieme alla Diócesis de Cartagena, il Cabildo de Hermandades y Cofradías di Murcia e i gruppi della Semana Santa de Cartagena, con il patrocinio della nostra Pontificia Academia Mariana Internationalis.

 

c. coordinamento della mariologia

 

• Nel suo progetto di coordinazione internazionale della mariologia la PAMI ha realizzato un nuovo sito internet (ww.pami.info) attraverso il quale, oltre a dare le informazioni, vuole mantenere un maggiore rapporto con i cultori della mariologia. Ci sono state anche delle proposte di collaborazione con università (anche per l’aspetto on-line)

• La PAMI continua a patrocinare i corsi di mariologia che si stanno svolgendo in Brasile nella Faculdade Damas a Recife.

• La Pontificia Real Academia Mariana de Lleida ha chiesto una reciproca collaborazione per le attività mariologiche.

•  Oltre ad un nuovo costante coinvolgimento delle Società Mariologiche nazionali, si stanno instaurando nuovi contatti per l’organizzazione dei gruppi dei cultori di mariologia di Asia, Oceania e Centro America.


4. Pubblicazioni

 

L’opera principale pubblicata dall’Accademia in quest’anno accademico è stata

Documentazione critica su Fatima. Selezione di documenti (1917-1930), preparata dal santuario di Fatima (PAMI, Città del Vaticano, 2017)

Sono in preparazione i due volumi su Fatima: quello del Forum celebrato a Roma nel 2015 e quello del 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale.

In preparazione è anche un volume in francese sulle apparizioni mariane in africa, a cura del nostro consigliere, P. Jean Pierre Sieme Laosul.

Per i libri pubblicati dai soci si può prendere visione nel sito della PAMI.  

Il Segretario, P. Matuła, sta provvedendo alla scannerizzazione dei volumi delle Collane storiche della PAMI per poterli offrire in formato PDF.

 

5. Altre attività

 

• In questo anno dedicato a Fatima la PAMI è stata coinvolta con interviste in vari programmi TV e Radio.

• Continuano gli atti accademici di Consegna dei diplomi ai nuovi Soci: al Marianum e a Lecco.

• Domenica 2 giugno 2017 la PAMI ha ricevuto il “premio Mariano” offerto dal santuario della Madonna di catena di Dinami in Calabria.

 

Relazione riguarda le attività scientifiche e formative più rilevanti promosse direttamente all’Accademia Mariana tramite il Presidente e il Segretario dal giugno 2015 al giugno 2016. 

1. Forum di mariologia: “Maria di Gesù di Ágreda, una storia e un pensiero” (29 - 30 ottobre 2015)

 

Il Forum è stato richiesto espressamente dall’abbadessa  e dalla comunità del monastero delle concezioniste francescane situato nella città di Agreda (Spagna), in occasione del 350° anniversario della morte della venerabile Maria di Gesù di Ágreda (1602-1665), scrittrice e mistica. Si è svolto nell’Aula San Francesco dell’Auditorium Antonianum ed è stato organizzato insieme alla Pontificia Università Antonianum, con il contributo di professori appartenenti alle facoltà di teologia e di filosofia e ad altre istituzioni accademiche.

Con questa iniziativa si è cercato di dare un nuovo impulso agli studi sulla vicenda storica, sugli scritti, sul pensiero mariologico, sull’esperienza spirituale e sulla fama di santità della concezionista  spagnola, nota soprattutto per La mistica Città di Dio, opera di alto profilo teologico e mistico, riguardante la vita della beata Vergine Maria Madre di Dio. Ma nota anche per le sue prodigiose bilocazioni nel Texas e nel Nuovo Messico, per cui è considerata una delle evangelizzatrici dell’America. Inoltre, il Forum rientrava tra le iniziative inerenti alla ripresa dell’iter canonico per la  beatificazione della venerabile, tenuto conto che la fama della sua santità è diffusa in ambito internazionale. La relativa causa è affidata alla Postulazione Generale dell’Ordine dei Frati Minori.

Infine, si è convenuto sulla necessità sia di promuovere l’edizione critica di tutti gli scritti di Maria di Gesù di Ágreda, sia di favorire progetti di studio e di ricerca per l’approfondimento del suo prezioso contributo alla storia della mariologia e della mistica.

2.  Il 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale a Fatima (6-11 settembre 2016)

Durante l’anno la Segreteria dell’Accademia è stata impegnata, insieme al Comitato locale costituito presso il Santuario, nel definire gli aspetti organizzativi e logistici del Congresso, che costituirà un evento scientifico di primo piano nel panorama delle celebrazioni previste per il primo centenario delle apparizioni della beata Vergine Maria ai tre pastorelli. Gli studiosi e i cultori di mariologia si confronteranno sul tema: “L’evento di Fatima cento anni dopo. Storia, messaggio e attualità”.

La Segreteria di Stato, con lettera in data 3 febbraio 2016, ha trasmesso al Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, la debita approvazione del programma definitivo, comprensivo dei relatori e delle tematiche.

3. Pubblicazioni e altre iniziative

1. Sono stati pubblicati dalla Hermandad de la Macarena gli atti del Congresso celebrato a Siviglia nel mese di maggio del 2014 grazie all’iniziativa e alla collaborazione della Sociedad Mariológica Española. Il volume si intitola: Llamados “a una esperanza viva” (1P 1,3). Actos del Congreso Mariológico Mariano Internacional de  Sevilla (27-30 de mayo 2014), a cargo de S. M. Cecchin, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Ciudad del Vaticano 2015.

2. Nell’ambito del progetto di collaborazione con i responsabili del Santuario di Fatima, sono in corso due pubblicazioni a cura dell’Accademia Mariana.

È in stampa il volume antologico: Santuario di Fatima, Documentazione critica su Fatima. Selezione di documenti (1917-1930), Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2016. Come sottolinea nella “Presentazione” il Rettore del Santuario, don Carlos Cabecinhas, questa traduzione in italiano della selezione dei documenti più importanti e significativi consentirà a molti studiosi di avere a disposizione un materiale documentale di prima mano indispensabile per la conoscenza dell’evento di Fatima.

Tra breve sarà dato alle stampe il volume: Il messaggio di Fatima tra carisma e profezia. Atti del Forum internazionale di mariologia (Roma 7-9 maggio 2015), a cura di S. M. Cecchin, Pontificia Academia Mariana Internationalis 2016.

3. Il Presidente ha partecipato con un saggio all’opera d’arte in forma di libro: Maria Madre della misericordia, realizzata dalla Casa Editrice FMR, presentata a Loreto il 6 maggio. Il saggio si intitola: “La beata Vergine Maria nella storia della salvezza, nell’insegnamento e nella vita della Chiesa”.

4. Il Segretario ha parlato sul tema: “Gli studi sulla mariologia scotista in Italia negli ultimi 15 anni”, nell’ambito della giornata accademica dedicata a “Lo studio di Duns Scoto in Italia”,  svoltasi il 2 dicembre 2015 presso la Pontificia Università Antonianum. L’iniziativa è stata promossa dalla Facoltà di Filosofia in collaborazione con la Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale (SISPM) e il Dipartimento di Scienze Umane della Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta (LUMSA).

5. Il Presidente e il Segretario sono stati cooptati quali membri del comitato scientifico del Congresso Internazionale del Centenario di Fatima in programma dal 21 al 24 giugno 2017 nella sede del santuario, sul tema: “Pensare Fatima. Letture interdisciplinari”.

6. “Il messaggio di Fatima tra carisma e profezia”: è stato questo l’argomento di fondo del ciclo di catechesi mariane, tenute presso il santuario di Nostra Signora di Fatima (San Vittorino - Roma) nei mesi gennaio-giugno 2016. L’Accademia Mariana ha garantito il proprio patrocinio e contributo.

• Nel mese di luglio e agosto il Segretario ha tenuto vari corsi di mariologia in Messico: a San Miguel de Allende,  Irapuato, Acamparo e Celaya.

• Il 22 agosto P. Cecchin è stato nominato vice-postulatore della causa di María de Jesús de Agreda.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

In questa relazione vengono presentate le iniziative scientifiche e formative più rilevanti promosse direttamente dall’Accademia Mariana. 

1. La XIX seduta pubblica delle Pontificie Accademie (20 novembre 2014)

 

Organizzato dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale in collaborazione con il Pontificio Consiglio della Cultura, l’importante avvenimento culturale e accademico  ha avuto come tema centrale “Maria icona dell’infinita bellezza di Dio. La Marialis cultus e il magistero mariologico-mariano del beato Paolo VI”.

La seduta è stata aperta dall’“Ave Maria” di Domenico Bartolucci eseguita dal tenore fr. Alessandro Giacomo Brustenghi ofm, il quale ha proposto, nel corso della manifestazione, altri tre interventi musicali di notevole valore artistico. Subito dopo ha preso la parola il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, il quale ha illustrato il significato e l’importanza dell’evento accademico. Il momento centrale è stato caratterizzato dalla presenza del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, il quale ha letto il messaggio di Papa Francesco e ha consegnato l’annuale premio delle Accademie Pontificie all’Associazione mariologica interdisciplinare italiana, il cui presidente è P. Salvatore Perrella osm, come riconoscimento della feconda attività scientifica promossa con la pubblicazione della rivista “Theotokos”.  Inoltre, ha conferito la medaglia del pontificato al Centro mariano de difusión cultural che opera in Messico per iniziativa dei serviti della provincia di Santa Maria di Guadalupe.

Al termine dell’intervento del Segretario di Stato è stato proiettato un filmato con brani dell’omelia tenuta da Papa Montini per la solenne chiusura del Concilio Vaticano II (8 dicembre 1965), in cui, tra l’altro, invitava a fissare lo sguardo «in questa Donna umile, nostra Sorella e insieme celeste nostra Madre e Regina, specchio nitido e sacro dell’infinita Bellezza».

La parte prettamente teologica della seduta è stata affidata al prof. P. Corrado Maggioni smm, sottosegretario della Congregazione per il culto divino e accademico della Pontificia Accademia Mariana Internazionale, il quale ha tenuto una relazione sul tema: “L’Esortazione Apostolica Marialis cultus del beato Paolo VI: contesto, testo e insegnamento”.

2. Il Forum internazionale di mariologia: “Il messaggio di Fatima tra carisma e profezia” (7-9 maggio 2015)

Il Forum, i cui lavori si sono svolti nell’Auditorium della Pontificia Università Antonianum, ha rappresentato una tappa molto significativa della collaborazione tra la Pontificia Accademia Mariana Internazionale e il Santuario di Fatima, in quanto è stato organizzato con un duplice scopo: offrire una presentazione chiara, fondata e rigorosa dell’autentico messaggio di Fatima; avviare di fatto la preparazione al prossimo Congresso Mariologico Mariano Internazionale che si terrà a Fatima nel mese di settembre del 2016.

Per l’organizzazione hanno dato il loro contributo le Suore Oblate di Maria Vergine di Fatima, il Movimento Mariano Messaggio di Fatima, i volontari della Polizia di Stato e altre persone legate all’Accademia.

La seduta inaugurale si è aperta con l’accoglienza della statua della Madonna Pellegrina di Fatima; la prolusione è stata tenuta da Sua Eminenza il Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi.

I relatori intervenuti sono stati: il Vescovo di Leiria-Fatima, Mons. António Augusto dos Santos Marto; don Carlos Manuel Pedrosa Cabecinhas, Rettore del Santuario di Fatima; Eloy Bueno de la Fuente, docente presso la Facoltà di Teologia di Burgos; Vincenzo Battaglia, Presidente dell’Accademia Mariana; mons. Virgilio do Nascimento Antunes, Vescovo di Coimbra.

Il pomeriggio di venerdì 8 maggio è stato dedicato ai lavori di gruppo, incentrati su tre tematiche specifiche: i movimenti ecclesiali legati a Fatima; il messaggio di Fatima per il carisma della vita consacrata; i veggenti di Fatima.

Nella giornata di sabato 9 maggio c’è stata prima la conclusione accademica, con la sintesi sistematica e programmatica fatta da don Antonio Escudero Cabello; successivamente, nella basilica di S. Antonio al Laterano, si è svolto un pomeriggio mariano di preghiera, preceduto dall’accoglienza della statua della Madonna Pellegrina di Fatima e concluso da una solenne concelebrazione eucaristica.

3. In preparazione al 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale

Il Consiglio dell’Accademia ha già avviato da tempo l’iter per la preparazione e la celebrazione del 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale, coinvolgendo, come sempre, le Società Mariologiche nazionali e operando d’intesa con i responsabili del Santuario di Fatima.

Dalla Segreteria di Stato, con lettera in data 23 marzo 2015, è stato comunicato al Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, che Papa Francesco ha dato il proprio benestare per la celebrazione del Congresso nella città di Fatima. Il Congresso, che si inserisce nel programma delle celebrazioni previste per il primo centenario delle apparizione della Vergine Maria ai tre pastorelli Francesco, Giacinta e Lucia (1917-2017), si terrà dal 6 all’11 settembre del 2016 e avrà come tema: “L’evento di Fatima cento anni dopo. Storia, messaggio e attualità”.

È stata già elaborata una prima bozza del programma scientifico.

Il Presidente e il Segretario dell’Accademia hanno incontrato i responsabili del Comitato locale a Fatima, durante il Simposio teologico-pastorale incentrato sul tema “Santificados em Cristo”, che si è svolto dal 19 al 21 giugno 2015.

4. Viaggio studio in Terra Santa

Dal 20 al 27 settembre 2014 è stato effettuato in Terra Santa il secondo viaggio-studio “Sulle orme di Maria la Madre di Gesù”. Il corso, organizzato in collaborazione con la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum, è stato guidato dai professori P. Stefano Cecchin ofm e P. Nicolas Marquez ofm della medesima Università.

5. Altre iniziative e progetti in cantiere

1. Sono in corso di stampa gli atti del Congresso che è stato celebrato a Siviglia nel mese di maggio del 2014. Il volume si intitola: Llamados “a una esperanza viva” (1P 1,3). Actos del Congreso Mariológico Mariano Internacional de Sevilla (27-30 de mayo 2014), a cura di S. Cecchin, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Sevilla, 2015.

2. È proseguita la collaborazione con il santuario di Nostra Signora di Fatima (San Vittorino - Roma) con l’offerta formativa del ciclo di conferenze: “Maria di Nazaret nei vangeli di Matteo e di Giovanni”. Le conferenze sono state tenute da P. Stefano Cecchin e P. Vincenzo Battaglia con cadenza mensile, da gennaio a giugno 2015.

3. Il Presidente, P. Vincenzo Battaglia, ha partecipato al Simposio teologico-pastorale “Santificados em Cristo” (Fatima, 19-21 giugno 2015) con la relazione di apertura: “A pedagogia da santidade na mensagem e na experiência de Fátima”.

4.  Nei giorni 29 e 30 ottobre 2015 è in programma presso l’Auditorium Antonianum in Roma un Forum internazionale di Mariologia dedicato alla storia e al pensiero della grande mistica concezionista spagnola Maria di Gesù di Agreda. L’iniziativa è promossa in collaborazione con le Facoltà di Teologia e di Filosofia della Pontificia Università Antonianum e con il Monastero delle Concezioniste di Agreda – Spagna.  

5. Il prossimo viaggio di studio e pellegrinaggio “Sulle orme di Maria la madre di Gesù” si terrà dal 24 settembre al 2 ottobre 2015. Il programma prevede visite guidate da specialisti, in italiano e in spagnolo, sia in Terra Santa che in Giordania.

6. Sono stati presi accordi con i responsabili del Santuario di Fatima per due pubblicazioni a cura dell’Accademia Mariana: un volume antologico contenente una selezione di documenti, tradotti in lingua italiana, riguardanti le apparizioni della Vergine Maria ai tre veggenti e relativi agli anni 1917-1930; gli Atti del Forum internazionale di mariologia  sul messaggio di Fatima che è stato celebrato a Roma nel mese di maggio 2015.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

1. Il Congresso Mariologico Mariano Internazionale straordinario

 

Il Congresso è stato proposto dalla Sociedad Mariológica Española che aveva presentato la richiesta a nome della Hermandad de la Esperanza Macarena, ed è stato approvato dalla Segreteria di Stato.

Dopo che l’arcivescovo di Siviglia, mons. Juan José Asenjo Pelegrina, aveva dato il suo benestare, l’Accademia ha avviato la preparazione del Congresso con un suo comitato che ha collaborato strettamente con i promotori.

Hanno partecipato esponenti delle Società Mariologiche nazionali che, con la loro presenza e il loro contributo scientifico hanno garantito il carattere di internazionalità e di dialogo interdisciplinare che caratterizza questo tipo di iniziative culturali promosse dall’Accademia.

Il programma del Congresso, che si è svolto dal 27 al 30 maggio, prevedeva quattro momenti: le sessioni plenarie al mattino, i workshops nel pomeriggio, le conferenze pubbliche e la solenne celebrazione del triduo in cattedrale al termine della serata.

 

2. Viaggio studio Terra Santa sulle orme di Maria

 

Dal 23 al 30 settembre 2013 si è svolta la prima edizione delle “Giornate di studio in Terra Santa”: Sui luoghi di Maria, in collaborazione con la Facoltà di scienze bibliche e archeologia della Pontificia Università Antonianum che ha sede in Gerusalemme. Hanno partecipato trenta persone provenienti da varie nazioni: Italia, Albania, Polonia, Indonesia e Giappone. L’organizzazione logistica è stata curata dall’Ufficio Pellegrinaggi della Custodia di Terra Santa.

 

3. Altre attività scientifiche e formative

 

Anche quest’anno l’Accademia ha continuato la collaborazione con il santuario di Nostra Signora di Fatima (San Vittorino - Roma) con il Ciclo di catechesi mariane: Maria di Nazaret nella Sacra Scrittura (dal novembre 2013 a giugno 2014).


4. Pubblicazioni

 

a. La PAMI ha contribuito al volume Giovanni Paolo II. L’uomo, il Papa, il Santo, pubblicato dall’UTET e coordinato per la parte scientifica da Mons. Pasquale Iacobone, con il testo di Vincenzo battaglia, La figura di Maria. 

b. La Facoltà di Teologia di Lugano ha chiesto il seguente contributo: Cecchin S., Seguire Gesù e Maria alla scuola di Francesco d’Assisi, in Rivista Teologica di Lugano 19 (2014) 47-63.

c. Cecchin S., La mariologia a partire dal Concilio Vaticano II. Recezione, bilancio e prospettive, in Ephemerides Mariologicae 63 (2013) 169-176.

Sono in corso di stampa alcune opere in collaborazione e miscellanee dove saranno pubblicati anche i contributi del Presidente e del segretario.

Sono in preparazione gli atti del Congresso di Siviglia.

 

5. Progetti in cantiere e notizie in breve

 

1. è stata indetta la seconda edizione delle Giornate di studio in Terra Santa: Sui luoghi di Maria. Il corso si svolgerà dal 21 al 28 settembre 2014 in collaborazione con la Facoltà di teologia della Pontificia Università Antonianum, che concede anche i crediti formativi agli studenti che intendono partecipare. L’organizzazione logistica è curata dall’Ufficio Pellegrinaggi della Custodia di Terra Santa.

 

2. Dal 7 al 9 maggio 2015 si svolgerà presso l’Auditorium Antonianum in Roma il Forum Internazionale di Mariologia: Il messaggio di Fatima tra carisma e profezia, promosso dal Santuario di Fatima in preparazione al 24° Congresso Mariologico Mariano Internazionale previsto nella sede del santuario per il mese di settembre del 2016. Hanno già assicurato la loro partecipazione come relatori il Cardinale Angelo Amato, il vescovo di Leiria-Fatima e il vescovo di Coimbra.

 

3. Presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum si sono svolti regolarmente i corsi della Cattedra di studi mariologici “B. G. Duns Scoto” previsti dall’annuario accademico 2013-2014. La cattedra gestita dalla PAMI ha garantito anche quest’anno una borsa di studio che è stata assegnata a un sacerdote africano.

 

4. è stata fondata ufficialmente all’inizio del 2014 da P. William A. Thomas la Mariological Society of Ireland.

 

5. Ha ripreso le sue attività la Société canadienne de mariologie che ha sede nella città di Montreal ed è presieduta da Mons. Frank Leo. Il prossimo 9 agosto sarà celebrata una giornata di studio sul tema Prends Marie chez toi. Dévotion et évangélisation.

 

6. La biblioteca della PAMI si è arricchita anche quest’anno grazie all’invio di pubblicazioni mariologiche e mariane da parte di vari studiosi.

 

7. Durante il Congresso svoltosi a Siviglia si è tenuta una assemblea con i responsabili delle Società Mariologiche nazionali per fare il punto sui rapporti reciproci e per avviare la preparazione del congresso internazionale che si terrà a Fatima nel settembre del 2016. Le Società sono state invitate a dare suggerimenti sulla tematica e la metodologia di svolgimento.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

1. Il 23° Congresso Mariologico Mariano Internazionale

 

Il 23° Congresso, che si è svolto dal 4 al 9 settembre 2012 a Roma, presso i locali dell’Auditorium Antonianum e della Pontificia Università Antonianum, ha proposto una riflessione ampia e articolata su un argomento di grande attualità, legato al 50° anniversario dell’inizio del Concilio Vaticano II: “La mariologia a partire dal Concilio Vaticano II. Ricezione, bilancio e prospettive”. Trattandosi di un’iniziativa scientifica attuata su mandato della Santa Sede, il Santo Padre Benedetto XVI aveva affidato l’incarico di Presidente a Sua Eminenza il Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi.

Il Congresso – al quale hanno preso parte oltre 350 studiosi e cultori di mariologia provenienti da diversi continenti – è iniziato nel pomeriggio del 4 settembre, con l’apertura ufficiale avvenuta nella Basilica di Santa Maria Maggiore. Al termine dei Vespri, il Cardinale Amato ha tenuto la prolusione ufficiale, illustrando, tra l’altro, le ragioni teologiche e formative dell’impegno nell’ambito degli studi mariologici e dell’autentica devozione mariana. I lavori sono proseguiti  nei giorni seguenti:  al mattino, con le relazioni generali tenute da esponenti delle società mariologiche nazionali e, nel pomeriggio,  con i lavori di gruppo suddivisi in 15 sezioni linguistiche. Le relazioni generali hanno fatto il punto sulla mariologia contemporanea a partire dall’autorevole contributo che i  Vescovi di Roma hanno dato per una corretta ricezione della dottrina contenuta nel capitolo VIII della Lumen Gentium (Salvatore Perrella, Pontificia Facoltà Teologica “Marianum”). Dopo una presentazione ben documentata delle mariologie postconciliari (Alfonso Langella, Associazione Mariologica Interdisciplinare Italiana),  sono stati presi in esame i molteplici rapporti tra la mariologia e le altre discipline teologiche nel contesto del dibattito teologico contemporaneo: le incidenze pratico-pastorali della mariologia postconciliare (Juan Miguel Ferrer Grenesche, Sociedad Mariologica Española); il rapporto con l’antropologia (Manfred Hauke, Deutsche Arbeitsgemeinschaft für Mariologie), con la cristologia e l’ecclesiologia (Cettina Militello, Pontificia Accademia Mariana Internazionale), con la pneumatologia (Grzegorz Bartosik, Polskie Towarzystwo Mariologiczne). Successivamente sono state illustrate le sfide ecumeniche (Jean-François Chiron, Société Française d’Études Mariales) e multiculturali (Johann Roten, Mariological Society of the United States)  alle quali si deve rispondere. Con la tavola rotonda guidata da don Antonio Escudero, membro del Consiglio dell’Accademia Mariana, alcuni esponenti delle diverse aree culturali hanno prospettato le sfide e i nuovi percorsi per il progresso degli studi mariologici. 

Il momento culminante del Congresso è stato vissuto nella mattinata di sabato 8 settembre, con l’udienza  concessa da Benedetto XVI nella residenza di Castel Gandolfo. Il Santo Padre, durante il discorso rivolto ai presenti, ha sottolineato, riferendosi al capitolo VIII della Lumen Gentium,  che «il testo conciliare non ha esaurito tutte le problematiche relative alla figura della Madre di Dio, ma costituisce l’orizzonte ermeneutico essenziale per ogni ulteriore riflessione, sia di carattere teologico, sia di carattere più pienamente spirituale e pastorale».

La chiusura del Congresso è avvenuta domenica 9 settembre nella basilica di Sant’Antonio in Via Merulana, con  la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Gianfranco Ravasi. Ha animato la liturgia il Vocalia Consort, che la sera di venerdì 7 settembre, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli, aveva tenuto un concerto di musica sacra sul tema: Salve Regina”.

 

2. Altre attività scientifiche e formative

 

a. Il Segretario, P. Stefano Cecchin, ha rappresentato l’Accademia in varie occasioni:

 

   - L’8 ottobre 2012 con una relazione: I fondamenti francescani della mariologia di Padre Kolbe, al Convegno di Studi Il Santo dell’Immacolata, Maestro-Martire di fede e carità. A trent’anni dalla Canonizzazione di San Massimiliano M. Kolbe celebrato a Roma dall’8 al 10 ottobre 2012.

   - Il 16 marzo 2013 al Convegno mariano organizzato della Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe presso il Seminario arcivescovile di Oristano ha tenuto la conferenza: La mariologia del concilio Vaticano II fra memoria e profezia. Una riflessione a 50 anni dalla celebrazione del Concilio.

   - Il 25-26 luglio 2013, nella parrocchia di San Antonio a Chihuahua (Mexico) ha tenuto 2 conferenze su: La Maríologia e La fe de María, nell’ambito del programma dei festeggiamenti per l’incoronazione della Vergine di Guadalupe.

   - Il 29-30 luglio 2013 ha tenuto due conferenze alla Fraternità ofs di Apaceo el Alto (Gto. Mexico) su María en la teologia franciscana.

   - Il 5-6 agosto, nell’ambito delle celebrazioni per i 15 anni di fondazione di Radio María Panamá, ha tenuto due conferenze su María en la fe de la Iglesia; e il 5 e 7 agosto ha tenuto programmi in diretta su Radio María Panamá.

b. Ciclo di catechesi mariane: La mariologica del Concilio Vaticano II e del magistero dei Papi. Dal novembre 2012 a giugno 2013 presso il santuario di Nostra Signora di Fatima (S. Vittorino - Roma). Le conferenze sono state tenute da: P. Vincenzo Battaglia, P. Corrado Maggioni, P. Gian Matteo Roggio e suor Maria Marcellina Pedico.


3. Pubblicazioni

 

1. è stato pubblicato il volume degli Atti del XXIII Congresso Mariologico Mariano Internazionale: Mariologia a tempore Concilii Vaticani II. Receptio, ratio et prospectus. Acta congressus mariologici-mariani internationalis in civitate Romae anno 2012 celebrati, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2013, a cura di S. Cecchin.

2. V. Battaglia, Gesù Cristo luce del mondo. Manuale di Cristologia, II ed., Antonianum, Roma 2013.

3. S.M. Perrella, L’insegnamento della mariologia ieri e oggi (Collana In Domina Nostra, 20), Edizioni Messaggero (Padova) 2012.

4. C. Ozankom - J.-P. Sieme Laosul, Un pasteur au service de la promotion humaine. Mgr Eugène Biletsi Onim. Premier évêque autochtone d’Idiofa, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2012.

 

4. Progetti in cantiere e notizie in breve

 

1. L’Accademia ha ricevuto dalla Santa Sede l’approvazione definitiva del programma del Congresso Mariologico Mariano Internazionale Straordinario che si terra dal 27 al 30 maggio 2014 a Siviglia (Spagna), sul tema: Chiamati ad “una speranza viva” (1Pt 1,3). Il congresso è organizzato in collaborazione con la Sociedad Mariológica Española e la Cofradia de la Macarena che lo ospita. Sarà presieduto da mons. Juan José Asenjo Pelegrina, arcivescovo di Siviglia.

2. Giornate di studio in Terra Santa (23-30 settembre 2013): Sui luoghi di Maria, in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bibliche e Archeologia di Gerusalemme.

3. Nel maggio 2015: Convegno organizzato in collaborazione con il Santuario di Fatima a Roma presso l’Auditorium Antonianum.

4. In collaborazione con il rettore del santuario di Fatima, è in fase di elaborazione l’edizione del volume Documentazione critica su Fatima. Selezione di documenti (1917-1930).

5. Oltre alle edizioni cartacee degli atti e di altri studi mariologici, si sta provvedendo alla creazione dei volumi in formato pdf. Inoltre è in fase di studio il progetto per digitalizzare tutti i volumi della PAMI (circa 200) allo scopo di inserirli nel sito web.

6. è in progetto la catalogazione scientifica del ricco materiale conservato nell’archivio della PAMI, che tra l’altro contiene tutta la documentazione e i manoscritti originali riguardanti l’iter con cui si è giunti alla redazione finale del Capitolo VIII della costituzione dogmatica Lumen gentium del Concilio Vaticano II.

7. Presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum sono proseguiti rego-larmente i corsi programmati dalla nostra Cattedra di studi mariologici “B. G. Duns Scoto”.

Sono in corso di realizzazione 4 tesi di dottorato su argomenti di mariologia.

8. Nell’ambito del coordinamento tra i docenti di mariologia è prevista la pubblicazione di un nuovo manuale di mariologia.

9. Quest’anno sono tornati alla casa del Padre i soci P. Luigi Gambero (2 giugno 2013), già consigliere della nostra Accademia, e mons. Charles Molette (4 agosto 2013), già presidente della Société Française d'études mariales.

10. Dopo le nomine approvate dal Consiglio nell’anno in corso, attualmente l’Accademia conta 57 soci ordinari, 189 soci corrispondenti e 160 soci onorari-benefattori.

Tutte le altre notizie sulle attività dell’Accademia, delle Società Mariologiche e dei Soci sono riportate nel sito internet.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Il 23° Congresso Mariologico Mariano Internazionale

Nell’arco di tempo che va dal giugno del 2011 al giugno del 2012 la Pontificia Accademia Mariana Internazionale è stata impegnata soprattutto nell’organizzazione del 23° Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che si terrà a Roma, nella sede dell’Auditorium Antonianum, dal 4 al 9 settembre 2012, sul tema:  “La mariologia a partire dal Concilio Vaticano II. Ricezione, bilancio e prospettive”. Il Santo Padre ha nominato Presidente del Congresso Sua Eminenza il Cardinale Angelo Amato. La giornata conclusiva del 9 settembre sarà presieduta dal Sua Eminenza il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

Dopo il seminario preparatorio svoltosi il 4 giugno del 2011 nella sede dell’Accademia, che aveva lo scopo di formulare una ratio articolata del congresso e di stabilire le tematiche da trattare nelle sessioni generali, il Consiglio dell’Accademia ha provveduto a preparare il programma definitivo, che è stato approvato dalla Segreteria di Stato nel mese di dicembre del 2011.

Il Presidente e il Segretario hanno completato la fase di preparazione immediata con la stampa del materiale pubblicitario e la messa a punto delle varie iniziative particolari. Tra queste, primeggia l’udienza con il Santo Padre, riservata ai partecipanti al Congresso, che si terrà nella sede di Castel Gandolfo la mattina dell’8 settembre.

Questi Congressi, come di consueto, vedono la partecipazione di molti mariologi e cultori di mariologia provenienti da varie parti del mondo. Di notevole importanza è anche la presenza di esponenti di altre confessioni cristiane, per cui si può dare spazio anche al dialogo ecumenico.  I Congressi, pertanto, sono un luogo privilegiato e di primaria importanza per il conseguimento delle finalità istituzionali proprie della PAMI, tra le quali ricordo quella di favorire la collaborazione e il coordinamento tra gli specialisti per lo sviluppo degli studi in campo mariologico-mariano; e quella di sostenere e motivare la formazione dei nuovi docenti e ricercatori.

Conferma delle cariche ed elezione del nuovo Consiglio

Il Santo Padre Benedetto XVI, in data 14 febbraio 2012, ha confermato per un altro quinquennio come Presidente il P. Vincenzo Battaglia e come Segretario il P. Stefano Cecchin.

Con il rinnovo delle due cariche si è dovuto procedere anche al rinnovo del Consiglio dell’Accademia, secondo le indicazioni contenute negli articoli 9 e 11 degli Statuti. Il nuovo Consiglio, eletto dai soci ordinari, è entrato in carica il 2 maggio 2012.

La prima riunione del nuovo Consiglio si è svolta nella mattinata di sabato 9 giugno 2012. Oltre a definire alcuni aspetti pratici e logistici riguardanti lo svolgimento del prossimo Congresso, sono stati presi in considerazione anche i futuri impegni internazionali dell’Accademia.

Le iniziative culturali in cantiere

Tra le iniziative a carattere internazionale che impegneranno l’Accademia nei prossimi anni, ce ne sono due di particolare rilievo.

Nel mese di maggio del 2014, si terrà a Siviglia un Congresso straordinario organizzato in collaborazione con la Hermandad de la Macarena e con la Società Mariologica Spagnola e patrocinato dall’Arcivescovo, Sua Ecc. Mons. Juan José Asenjo Pelegrina. Con questo Congresso si intende commemorare il cinquantesimo anniversario dell’incoronazione della Virgen Macarena.

La seconda iniziativa riguarda la collaborazione con il Santuario di Fatima. Faccio presente, innanzitutto, che il vescovo di Leira-Fatima, sua Ecc. Mons. Antonio Marto,  ha inviato la richiesta ufficiale per poter ospitare nel sede del santuario il 24° Congresso Internazionale della PAMI previsto per il 2016.

In preparazione a questo evento, nel mese di maggio del 2015 si terrà qui a Roma un Congresso finalizzato a presentare il messaggio di Fatima. Sia al mondo accademico, sia alla comunità ecclesiale.

Per mettere a punto una prima bozza di programma relativo ai due avvenimenti, nei giorni 17 e 18 giugno 2012 il Presidente e il Segretario si sono incontrati a Fatima con il Vescovo e con il Rettore del Santuario. Si è trattato di un dialogo molto proficuo, durante il quale sono stati messi a punto anche alcuni progetti per la pubblicazione in lingua italiana, a cura dell’Accademia Mariana, di documenti e studi scientifici sulle apparizioni e sul messaggio di Fatima.

Notizie in breve

L’8 dicembre 2011 il Presidente ha commentato per la televisione italiana, insieme al giornalista Fabio Zavattaro, il tradizionale omaggio del Santo Padre alla statua dell’Immacolata di Piazza di Spagna a Roma.

Nei mesi scorsi è stato inaugurato il nuovo sito internet dell’Accademia, che viene costantemente aggiornato dal Segretario. Ci si augura che possa offrire un servizio sempre più utile e puntuale sia agli studiosi, sia a quanti vogliono avere informazioni sulla mariologia e sulla devozione mariana. Il sito, inoltre, fornisce i dovuti collegamenti con le varie Società Mariologiche Nazionali, per cui l’informazione messa a disposizione è a raggio internazionale.

Faccio presente che sul sito si trova anche l’elenco ufficiale dei soci dell’Accademia, suddivisi in tre categorie: ordinari, corrispondenti e onorari. Attualmente i soci ordinari sono 50 e i soci corrispondenti 149.  Spetta al Consiglio proocedere alla promozione di nuovi candidati, sulla base di quanto è prescritto dagli Statuti.

Anche quest’anno si sono svolti regolarmente i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, operante nell’ambito della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum.

Tenuto conto delle nuove prospettive di sviluppo in cantiere e dei cambiamenti intervenuti in questi ultimi anni, ritengo necessario procedere al rinnovo degli Statuti dell’Accademia. Questo argomento sarà messo all’ordine del giorno della prossima riunione del Consiglio, prevista dopo il Congresso di settembre.

L’Accademia ha acquisito tra le sue pubblicazioni il volume – stampato nel 2011 – contenente gli Atti del convegno sullo scotismo croato svoltosi in Croazia nel mese di maggio del 2008, con il patrocinio dell’Accademia.

  

Concludo ricordando, con commossa gratitudine, la figura e l’opera dell’eminente mariologo  P. Stefano De Fiores, missionario confortano, morto il 14 aprile 2012. Con lui scompare uno studioso di primo piano e di grande valore. Pensando a quanto ha fatto, anche in campo formativo, non si può non auspicare che ci siano altri studiosi, soprattutto tra i giovani, pronti a continuare sulla strada da lui intrapresa con entusiasmo e competenza. 

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Le attività svolte dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale nel periodo che va dal mese di giugno del 2010 alla fine di maggio del 2011 sono state molteplici. Vengono riportate solo le più importanti, mentre per le attività dei singoli soci e delle società mariologiche nazionali si rimanda ai rispettivi siti internet.

 

1. Avvenimenti di rilievo e iniziative formative

 

1. L’avvenimento culturale più importante è stato celebrato il 16 dicembre 2010, giorno in cui si è tenuta la 15° Seduta Pubblica delle Pontificie Accademie nella sede del Pontificio Consiglio della Cultura in via della Conciliazione.

La Seduta è stata organizzata dalla PAMI e dalla Pontificia Accademia dell’Immacolata. Il tema trattato è stato: L’assunzione di Maria segno di consolazione e di sicura speranza.

Dopo l’introduzione di Sua Em.za il Cardinale Gianfranco Ravasi, ha preso la parola S.E. Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti – Vasto, e Socio Ordinario della PAMI, il quale ha tenuto la seguente lezione teologica: Tota pulchra. La via pulchritudinis e la luce di Maria Assunta in cielo.

 Durante la Seduta, Sua Em.za il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, ha letto il Messaggio del Santo Padre e ha consegnato il Premio delle Pontificie Accademie in mariologia.

Hanno ricevuto il premio ex aequo la «Marian Academy of India», giovane e attiva società mariologica-mariana che ha sede a Bangalore, in India - rappresentata dal suo Presidente il Rev. Kulandaisamy Rayar -, e il Prof. Luís Alberto Esteves dos Santos Casimiro per la sua poderosa Dissertazione dottorale dal titolo A Anunciação do Senhor na pintura quinhentista portuguesa (1500-1550). Análise geométrica, iconográfica e significado iconológico.

Nel messaggio del Santo Padre è stata ricordato l’apporto della PAMI e di P. Carlo Balic al movimento assunzionista e alla definizione del dogma dell’Assunta:

La XV Seduta Pubblica è stata preparata dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale e dalla Pontificia Accademia dell'Immacolata, le quali molto opportunamente hanno voluto che in questa solenne adunanza fosse ricordato il 60° anniversario della Proclamazione del Dogma dell'Assunzione di Maria, proponendo il tema: «L'Assunzione di Maria, segno di consolazione e di sicura speranza». Il 1° novembre 1950, infatti, durante un memorabile Giubileo, il Venerabile Pio XII, promulgando la Costituzione Apostolica Munificentissimus Deus, proclamava solennemente, in Piazza San Pietro, tale Dogma. Qualche anno prima, nel 1946, Padre Carlo Balic, o.f.m., aveva fondato l'Accademia Mariana Internazionale proprio per sostenere e coordinare il movimento assunzionista.

  

2. Un altro impegno di rilievo è stato il Forum di Mariologia celebrato nel santuario di Motta di Livenza (TV) dal 16 al 19 settembre 2010, in occasione dei 500 anni dalle apparizioni della Madonna dei Miracoli.

L’argomento generale è stato: «“Ecco tua madre” (Gv 19,27). La presenza di Maria in mezzo a noi!».

I relatori hanno proposto una riflessione teologica e pastorale sulle ragioni della presenza di Maria nella terra veneta, mettendo in luce il posto centrale che spetta alla Vergine nella vita di tanti fedeli, nella convinzione che non vi sia alcuna figura umana che come lei rappresenta il simbolo culturale più potente e popolare degli ultimi duemila anni: la Vergine Maria segna la vita di molti popoli ed è fondamentale per il “pensare cristiano”.

 

3. Proseguendo la collaborazione avviata nel 2010 con “World Family of Radio Maria”, anche quest’anno si è tenuto il corso di formazione mariologica: Tra Missione, giornalismo e verità, riservato ad un gruppo di 9 sacerdoti provenienti da varie pari del mondo che hanno il compito di direttori delle Radio Maria nazionali.

Il corso si è svolto nella sede dalla PAMI dal 15 gennaio al 3 aprile 2011 e l’ospitalità è stata offerta dal Collegio Internazionale S. Antonio.

Le lezioni sono state tenute da docenti delle Università e Facoltà Pontificie romane, molti dei quali sono soci della PAMI; inoltre, sono intervenuti alcuni esperti della scuola di giornalismo della Lumsa e della agenzia di stampa Zenit.

 

4. Nel mese di agosto l’Accademia, attraverso il segretario, P. Stefano Cecchin, ha offerto un corso di formazione in mariologia alle Confederazioni delle Monache Concezioniste del Messico (riunite a S. Miguel de Allende: 2-5 agosto). Il segretario ha potuto visitare la sede di radio Maria Mexico (Guadalajara), ha guidato una trasmissione radiofonica, e ha tenuto alcune conferenze di mariologia nelle città di Dolores Hidalgo e Celaya.

 

5. Il 7 settembre 2010, l’Accademia è stata invitata per una conferenza su La Madonna nelle religioni monoteiste nell’auditorium comunale di Rapolano terme (SI) in occasione del decennale della B.Vergine della Consolazione.

 

6. A Niepokalanow in Polonia il 12 ottobre 2010 P. Cecchin ha tenuto la prolusione Studiowanie Maryi Jako powszechna wartość i zasadniczy fakt chrześcijańskiej mśliy [Studiare Maria, un valore universale e un dato fondamentale per il “pensare” cristiano] per inaugurare l’Anno Accademico della Cattedra Kolbiana della Facoltà di Teologia dell’Università Cardinale Stefan Wyszyński di Varsavia.


2. Pubblicazioni

 

1. è stato pubblicato il primo volume degli Atti del XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che si è tenuto a Lourdes dal 4 all’8 settembre 2008. Apparitiones Beatae Mariae Virginis in historia, fide, theologia. Acta Congressus Mariologici-Mariani Internationalis in civitate Lourdes anno 2008 celebrati. Vol. I, a cura di S. M. Cecchin - A. Ligotti, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2010.

Il volume contiene gli studi di grandi specialisti che sono intervenuti durante le sessioni plenarie.

Sono in preparazione gli altri 2 volumi riguardanti le conferenze più importanti tenute durante le sezioni linguistiche a cura delle varie società mariologiche.

 

2. Nel mese di febbraio 2011 le edizioni Dehoniane di Bologna hanno pubblicato il saggio del Presidnete, P. Vincenzo Battaglia: Sentimenti e bellezza del Signore Gesù. Cristologia e contemplazione 3.

  

3. Progetti in cantiere e notizie in breve

1. Il Consiglio della PAMI sta’ preparando il prossimo Congresso Mariologico Mariano Internazionale che si terrà a Roma nel mese di settembre 2012 sul tema: La mariologia a partire dal Concilio Vaticano II. Ricezione, bilancio e prospettive. A tale riguardo il 4 giugno si terrà nella sede della PAMI un seminario di studio cui parteciperanno numerosi studiosi e specialisti provenienti da varie parti del mondo allo scopo di definire la ratio del Congresso e di progettarne lo svolgimento.

 

2. Il rettore del santuario di Fatima, insieme ad alcuni suoi collaboratori ha incontrato nel mese di gennaio 2011, il presidente e il segretario per chiedere la collaborazione scientifica alla celebrazione di alcuni Congressi di studio sul messaggio di Fatima. In particolare è stato chiesto alla PAMI di organizzare la parte scientifica di un Convegno da tenersi a Roma nel 2015, che illustri il messaggio di Fatima al mondo accademico romano.

In seguito a questo incontro, il vescovo di Leira-Fatima ha inviato la richiesta ufficiale per poter ospitare nel sede del santuario il Congresso Internazionale della PAMI che si terra nel 2016. A questa richiesta il presidente ha già risposto affermativamente ringraziando per l’opportunità offerta.

 

3. La nostra Accademia continua le sue attività nell’ambito della Pontificia Università Antonianum con i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, istituita presso la Facoltà di Teologia.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Le attività svolte dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale nel periodo che va dal mese di giugno del 2009 alla fine di maggio del 2010 sono state molteplici ed hanno riguardato soprattutto il campo degli studi e della formazione.

 

1. Avvenimenti di rilievo e iniziative formative

1. Un primo impegno di rilievo è stato il Congreso Mariológico Mariano Internacional extraordinario, celebrato a Celaya (Messico), nei giorni 4-8 settembre 2009. Il tema centrale era: Maria en Cristo, en nosotros y en la sociedad. L’Accademia ha dato il patrocinio e la propria consulenza per la parte scientifica.

Il Congresso è stato promosso  dalla  Provincia Francescana di San Pietro e di San Paolo di Michoacán e dalla diocesi di Celaya per commemorare il Centenario dell’incoronazione pontificia di Maria Immacolata, Regina e Patrona della città di Celaya.

È stata questa la prima volta che la Pontificia Accademia Mariana Internazionale è intervenuta ufficialmente in Messico. Oltre al Presidente, P. Vincenzo Battaglia, e al Segretario, P. Stefano Cecchin, sono intervenuti con una relazione altri soci: Salvatore Perrella, della Pontificia Facoltà Teologica ”Marianum”: Deyanira Flores, Presidente della sezione latino-americana della PAMI: Mons. Vittorino Girardi Stellin, vescovo di Tilarán, in Costa Rica.

2. Dal 6 al 9 ottobre La Pontificia Facoltà Teologica “Marianum” ha celebrato il XVII Simposio Internazionale Mariologico sul tema: Il dogma dell’Assunzione di Maria. Problemi attuali e tentativi di ricomprensione. P. Vincenzo Battaglia ha presieduto una delle sessioni generali.

3. Un avvenimento molto significativo è stata la commemorazione del 50° anniversario della promozione dell’Accademia a “Pontificia”. Il titolo venne concesso dal Beato Giovanni XXIII con il motu proprio Maiora in dies, emanato l’8 dicembre 1959.

Per l’occasione, nel pomeriggio del 20 dicembre 2009 il gruppo vocale “Vocalia Consort” ha eseguito, nella Basilica di S. Antonio al Laterano, un eccellente concerto dal titolo: Volti di Maria. Immagini e vita della Vergine nella polifonia. Dopo il concerto, ha avuto luogo la solenne celebrazione eucaristica presieduta da P. José Rodriguez Carballo, Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori.

4. L’iniziativa formativa più importante è stata l’avvio di una collaborazione stabile con la “World Family of Radio Maria”, che ha promosso un corso di mariologia con orientamento alla comunicazione editoriale e radiofonica riservato ai sacerdoti direttori delle stazioni di Radio Maria nel mondo.

Il primo corso, cui hanno partecipato circa 15 sacerdoti, è stato inaugurato il 25 gennaio, presso la Pontificia Università Antonianum, e si è concluso il 25 marzo. Ha avuto la durata di 11 settimane e si è svolto nella sede della PAMI, messa a completa disposizione degli organizzatori e dei partecipanti, i quali hanno potuto usufruire anche dell’ospitalità presso il Collegio Internazionale S. Antonio. Hanno dato il loro contributo formativo numerosi professori delle Università e Facoltà Pontificie romane, molti dei quali sono soci della PAMI; inoltre, sono intervenuti alcuni esperti della scuola di giornalismo della Lumsa e della agenzia di stampa Zenit.

I dirigenti della “World Family of Radio Maria” hanno manifestato l’intenzione di organizzare ogni anno attività del genere. Con la consulenza scientifica della PAMI e della Pontificia Università Antonianum, si sta progettando di dare all’iniziativa una precisa fisionomia accademica, sul modello di un “master”.

Invitati da questo importante organismo radiofonico internazionale, il Presidente e il Segretario hanno tenuto lezioni formative per due gruppi di Presidenti laici di Radio Maria, presso la struttura “Casa tra noi”, a Roma, nei giorni 17-21 maggio e 31 maggio-5 giugno 2010.

5. Per quanto riguarda il Premio delle Pontificie Accademie in mariologia, va sottolineato il successo dell’iniziativa. Alla data di scadenza (31 marzo 2010), erano pervenute ben 19 candidature. Oltre alla candidatura della Marian Academy of India, le altre possono essere classificate come segue: tesi dottorali e saggi di carattere teologico, sia storico che sistematico; tesi dottorali e studi riguardanti l’iconografia mariana; contributi di gruppi musicali e di artisti (pittori).

 

2. Pubblicazioni

 

1. Il Segretario ha ultimato la preparazione del primo volume degli Atti del XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che si è tenuto a Lourdes dal 4 all’8 settembre 2008. Il volume è il più importante e, in un certo senso, il più atteso, in quanto contiene tutte le conferenze proposte durante le sessioni plenarie. D’accordo con il responsabile editoriale del Santuario, gli Atti – previsti in tre volumi – saranno stampati a cura dell’Accademia. Il primo volume sarà pubblicato in autunno.

2. Ogni anno vengono pubblicati numerosi saggi e studi a carattere mariologico: molti degli autori sono soci della PAMI e membri della Società Mariologiche Nazionale. Mi sembra importante segnalare un’iniziativa editoriale realizzata dalle Edizioni San Paolo. Si tratta del Nuovo Dizionario di Mariologia, pubblicato nel 2009 a cura di S. De Fiores, V. Ferrari Schiefer e S.M. Perrella. Molte voci portano la firma di soci della PAMI.

3. Sono stati pubblicati gli Atti del convegno sul rosario organizzato dalla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna nei giorni 6-8 ottobre 2008, cui il Presidente e il segretario avevano partecipato con una propria relazione. Il volume è il seguente: Il rosario tra devozione e riflessione. Teologia, storia, spiritualità, a cura di R. Barile (Sacra Doctrina. Monografia, 54 (2009), n.4).

 

3. Altre notizie in breve

1. Dal 15 al 17 luglio 2009 il Segretario, P. Stefano Cecchin, ha partecipato ad un Congresso Internazionale di Mariologia che si è tenuto presso il Santuario di Fatima, con una conferenza sul contributo alla mariologia di P. Leonardo Maria Bello (Ministro Generale OFM).

2. Dal 12 al 16 settembre 2009 il prof. P. Martín Carbajo, ofm ha partecipato, a nome e per incarico della PAMI, all’ Asia-Oceania Mariologial Conference, che si è svolta nelle Filippine. Il tema trattato è stato: Mary and the New Evangelization of Asia. Forerunner, Witness and Fullness.

3. Il 16 ottobre 2009 P. Stefano Cecchin è intervenuto ad un Simposio Mariologico svoltosi a Niepokalanow in Polonia, parlando sul tema: “La dimostrazione della Concezione Immacolata della Beata Vergine Maria secondo il beato Giovanni Duns Scoto”..

4. Durante il convegno della Société Française d’Etudes Mariales svoltosi nei giorni 7-10 settembre 2009, Brigitte Waché è stata eletta Presidente. Succede a P. Jean Longére, SMM. Il quale ha guidato la SFEM per  15 anni.

5. Prosegue la raccolta di fondi per le borse di studio che la PAMI mette a disposizione degli studenti che intendono frequentare i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, istituita presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. A questi studenti viene offerta anche la possibilità di iscriversi al secondo ciclo di specializzazione in dogmatica. 

Diversi studenti, provenienti da vari continenti, hanno già usufruito di questa opportunità. 

6. È stata fondata la nuova Accademia Cristologica e Mariologica della Repubblica Ceca. È collegata alla Cattedra di teologia sistematica della Facoltà di Teologia dell’Università di Olomouc.

7. Il prossimo 27 giugno si riunirà il Consiglio dell’Accademia. L’ordine del giorno prevede in modo particolare la scelta del tema e  l’organizzazione del XXIII Congresso mariologico mariano internazionale, che si svolgerà a §Roma nell’autunno del 2012.

8. Proseguono i contatti per la fondazione di due nuove società mariologiche: una in Brasile e l’altra nel Centro America (Panama).

9. Concludo con un grato ricordo alla memoria si sr. Gregorio Milagros, fma, che è tornata alla casa del Padre il 2 agosto 2009, memoria della Beata Vergine degli Angeli. Era socio ordinario dell’Accademia, membro del Consiglio direttivo e Presidente della sezione asiatica.

  

                                                                       P. Vincenzo Battaglia ofm, Presidente

Il resoconto annuale riguarda soprattutto le attività promosse dalla Presidenza e dal Consiglio Direttivo dell’Accademia. Per le attività svolte sia dai soci ordinari e corrispondenti, sia dalle Società Mariologiche, si rinvia alle informazioni che si trovano nel sito internet dell’Accademia (www.accademiamariana.org).

 

1. Il XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale

A cinquant’anni di distanza dal primo Congresso organizzato a Lourdes nel 1958, la Pontificia Accademia Mariana Internazionale è ritornata nel celebre santuario mariano per il XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che si è svolto dal 4 all’8 settembre 2008 sotto la presidenza di Sua Eminenza il Cardinale Paul Poupard, inviato speciale del Santo Padre Benedetto XVI. Il tema è stato: “Le apparizioni della beata Vergine Maria. Tra storia, fede e teologia”. Il Congresso rientrava nel calendario delle iniziative promosse dalla diocesi di Tarbes-Lourdes per celebrare il 150° anniversario delle apparizioni della Vergine Maria a S. Bernadette Soubirous. 

Le relazioni tenute nelle sessioni plenarie, affidate a esperti provenienti da diverse istituzioni accademiche e scientifiche, sono state organizzate in modo da promuovere una riflessione organica, completa e interdisciplinare attorno ai “fondamenti” dottrinali cui si deve fare riferimento per interpretare correttamente fenomeni così complessi quali le “apparizioni” mariane, allo scopo di arrivare a delineare con chiarezza i principi e i criteri teologico-giuridici che regolano un corretto discernimento ecclesiale. Il dibattito è stato molto interessante e stimolante, anche grazie all’apporto dato dalle società mariologiche nell’ambito delle 16 sezioni linguistiche, compresa quella ecumenica. Ne è scaturito un contributo assai prezioso da mettere a disposizione non solo degli specialisti, ma anche dei vescovi, dei sacerdoti e di quanti sono chiamati a formare e a guidare il popolo di Dio, affinché i fedeli sappiano distinguere, alla luce delle fonti della fede, tra le mariofanie autentiche e le mistificazioni. Il Congresso, quindi, ha assunto anche una finalità pastorale, spirituale e formativa di grande rilievo, soprattutto se si pensa all’incidenza che i santuari mariani hanno nella vita e nella missione della Chiesa, come pure nella storia di tanti credenti. In questo senso, il fatto che il Congresso sia stato celebrato a Lourdes è stato un evento di grazia per i tanti studiosi e cultori di mariologia provenienti da tutto il mondo, soprattutto pensando all’intenso clima spirituale che si respirava in occasione dell’anno giubilare.

Durante il Congresso i Presidenti delle Società mariologiche e delle Sezioni linguistiche si sono riuniti insieme al Consiglio dell’Accademia per discutere sul futuro dei Congressi e per dare suggerimenti in merito alla metodologia di svolgimento. All’incontro ha partecipato anche il Card. Paul Poupard.

La Segreteria dell’Accademia sta ora lavorando alla preparazione del primo volume degli Atti, e si spera di pubblicarlo entro la fine del 2009.

 

2. Incontri e convegni di studio

1. Il Presidente e il Segretario hanno tenuto una relazione al convegno di studi sul tema: “Il Rosario. Teologia, storia, spiritualità”, organizzato a Bologna dalla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna.

2. Nei giorni 28-29 novembre 2008 ha avuto luogo, presso la Pontificia Università Antonianum, un convegno di studio organizzato in collaborazione con la Pontificia Facoltà Teologica “Marianum” sul tema: “A vent’anni dalla lettera della Congregazione per l’Educazione Cattolica sull’insegnamento della mariologia. Contenuto, bilancio e prospettive”. L’importanza dell’iniziativa  è stata confermata dagli interventi di Sua Eminenza il Card. Zenon Grockolewski, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica, e di Sua Ecc. Mons. Gianfranco Ravasi, Pesidente del Pontificio Consiglio della Cultura. Le relazioni sono state tenute dagli studiosi Salvatore Perrella, Jean - Pierre Sieme Lasoul, Cettina Militello e Stefano De Fiores.

3. L’Accademia Mariana ha collaborato con una conferenza tenuta dal prof. Aristide Serra, osm, alla giornata di studio in occasione dell’anno paolino celebrata, per iniziativa del Pontificio Consiglio della Cultura, l’8 maggio 2009 .

4. Dal 15 al 17 maggio 2009  stato celebrato, in provincia di Lecco, un Forum internazionale di mariologia, promosso in collaborazione con la Diocesi di Milano/Zona pastorale di Lecco. Le giornate di studio hanno avuto luogo nella suggestiva sede del Monastero di S. Maria del Lavello. Il tema trattato è stato: “Maria, donna della fede e madre della speranza”. Sono interenuti vari studiosi membri dell’acacdemia Mariana e della Chiesa locale. 

5. Giovedì 28 maggio 2009 è stato presentato, nella sede della Pontificia Università Antonianum, il saggio di Mons. Pasquale Iacobone: “Maria a Roma. Teologia, culto e iconografia mariana a Roma, dalle origini all’Altomedioevo”.  Sono intervenuti il prof. Vincenzo Battaglia e il prof. Fabrizio Bisconti.

6. La PAMI ha dato il proprio patrocinio e il proprio contributo scientifico al Congresso  che si terrà a Celaya (Messico) dal 4 all’8 settembre 2009, in occasione del centenario dell’incoronazione pontificia di Maria Immacolata, Regina e Patrona della città. Saranno presenti il Presidente, il Segretario e il prof. Salvatore Perrella.

 

3. Altre informazioni

Prosegue la raccolta di fondi per le borse di studio che la PAMI mette a disposizione degli studenti che intendono frequentare i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, istituita presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. A questi studenti viene offerta anche la possibilità di iscriversi al secondo ciclo di specializzazione in dogmatica. 

Sabato 29 novembre 2008 Sua Ecc. Mons. Gianfranco Ravasi ha inaugurato ufficialmente la nuova sede dell’Accademia, che si trova nella zona del chiostro del Collegio Internazionale S. Antonio – Via Merulana 124. Per l’occasione il Presidente ha consegnato a Mons. Ravasi la medaglia ufficiale dell’Accademia Mariana.

La pregevole opera artistica è stata donata, in numero di 100 esemplari, da un gruppo di benefattori di Lecco ed è opera di artigiani locali. La presentazione ufficiale è stata fatta a Lecco il 13 dicembre 2008, nella sede della Confartigianato Lecco Imprese.

Il Consiglio dell’Accademia si è riunito due volte, nell’autunno del 2008 e nel mese di febbraio 2009.

Oltre all’organizzazione dei futuri Congressi Mariologico Mariani Internazionali e alla pubblicazione degli Atti, l’Accademia Mariana punta soprattutto ad intensificare l’opera di coordinamento tra i docenti e i cultori di mariologia, per favorire una formazione sempre più rigorosa e aggiornata nel campo degli studi mariologici.

  

                                                                       P. Vincenzo Battaglia ofm, Presidente

Il resoconto annuale riguarda soprattutto le iniziative promosse dalla Presidenza e dal Consiglio Direttivo dell’Accademia. Per le attività svolte dai soci ordinari e corrispondenti si rinvia alle informazioni che si trovano nel sito internet dell’Accademia (www.accademiamariana.org).

 

1. Incontri e convegni di studio

1. Proseguendo l’iniziativa avviata nel mese di ottobre del 2006, nei giorni 8-10 novembre 2007 si è svolto il secondo meeting internazionale dei docenti e dei cultori di mariologia, sul tema: Proposte di nuove vie e orientamenti per l’insegnamento della mariologia. Le relazioni sono state tenute da sr. Gregorio Milagros, Mons. Angelo Amato, P. Vincenzo Battaglia. Le sessioni di studio sono state presiedute da don Antonio Escudero e da don Jean-Pierre Lasoul Sieme. È stata presa in considerazione l’ipotesi di preparare un manuale di mariologia da mettere a disposizione delle società mariologiche nazionali e dei centri di studio.

Nel pomeriggio di sabato 10 novembre è stato presentato il libro, a cura dell’Associazione Mariologica Polacca: La Vergine Maria nel magistero di Giovani Paolo II e pubblicato nella collana Studi Mariologici della PAMI. L’incontro è stato presieduto da Sua Eminenza il Card. Zenon Grockolewski. Gli interventi sono stati tenuti da Mons. Marcello Bordoni, da Mons. Oder, postulatore della causa di beatificazione di Papa Woytila e da Mons. Teofil Siudy, presidente dell’Associazione Mariologica Polacca.

2. Nei giorni 19 - 20 ottobre 2007 il Segretario, P. Stefano Cecchin, ha partecipato ad un congresso mariologico organizzato dalla Società Mariologica Medio-Orientale e che si è svolto a Beirut (Libano), presso la sede dell’Università Notre-Dame. Il tema trattato è stato: L’annonciation faite a Marie, alliance de vie par l’Esprit. Erano presenti i rappresentanti delle varie chiese cristiane e dei mussulmani.

3. Nei giorni 1-3 maggio 2008 si è svolto un Congresso mariologico in India sul tema: Mary: a Model for new way of being human - Indian perspectives. Vi hanno partecipato, in rappresentanza della PAMI, P. Stefano Cecchin e P. Martin Carbajo, professore preso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum.

4. La PAMI ha dato e continua a dare il proprio apporto a diversi congressi organizzati in occasione del VII centenario della morte del Beato Giovanni Duns Scoto. P. Cecchin ha partecipato ai congressi di  Bari (25-28 marzo 2008); Lublin–Polonia (8-10 aprile 2008).

Il Presidente e il Segretario hanno partecipato al convegno internazionale sul tema: Scotismo croato del XX secolo, svoltosi a Zagreb-Katuni-Split dal 26 al 30 maggio.

5. L’8 novembre 2008 a Milano il P. Cecchin ha partecipato al Convegno scontista “Pro statu isto”: l’appello dell’uomo all’infinito”, organizzato dall’Università cattolica di Milano con un intervento su: Il rapporto Cristo-Maria: il paradigma scotista di una antropologia teologica.

L’Accademia sarà impegnata in queste collaborazioni fino al mese di gennaio del 2009, con il convegno conclusivo organizzato dalla Pontificia Università Antonianum (15-16 gennaio).

 

2. Pubblicazioni

Oltre al già menzionato testo a cura dell’Associazione Mariologica Polacca, sono stati pubblicati i seguenti libri:

- AA.VV., San Francesco Antonio Fasani apostolo francescano e cultore dell’Immacolata. Atti del convegno Nazionale (Lucera 15-16 dicembre 2006), Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2007 (Studi mariologici 12).

- Nuova edizione in lingua inglese di: La madre del Signore. Memoria presenza speranza. The Mother of the Lord. Memory, Presence, Hope. Traduzione di  P. Thomas A. Thompson, S.M. della Marian Library di Dayton. Pubblicata da St. Pauls 2007 (USA).

- Antonino Grasso: La Vergine Maria e la pace nel magistero di Paolo VI, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2008 (Studi mariologici 13).

 

3. Il 22° Congresso Mariologico Mariano Internazionale

Nel mese di novembre 2007 si è svolta, presso la sala stampa del Vaticano, una conferenza stampa sulle iniziative organizzate dalla diocesi di Tarbes-Lourdes per celebrare il 150° anniversario delle apparizioni della Vergine Maria a S. Bernadette Soubirous.  Il Presidente della PAMI è intervenuto insieme al Vescovo Mons. Jacques Perrier, e ha illustrato il programma del 22° Congresso Mariologico Mariano Internazionale che si terrà nella sede del santuario dal 4 all’8 settembre 2008.

In questo periodo si sta lavorando alacremente, in collaborazione con il comitato locale, per predisporre l’attuazione completa del programma scientifico, liturgico e logistico. 

 

4. Altre informazioni

Nel mese di settembre del 2007 è stata fondata la nuova società mariologica filippina: Pueblo Amante de Maria Mariological Society of the Philippines (=PAMMSPhil) il cui presidente è l’arcivescovo di Lipa mons. Ramon C. Arguelles, D.D.

Anche quest’anno è stata portata avanti la raccolta di fondi per le borse di studio che la PAMI mette a disposizione degli studenti che intendono frequentare i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, istituita presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. A questi studenti viene offerta anche la possibilità di iscriversi al secondo ciclo di specializzazione in dogmatica. 

Nel mese di aprile 2008 è stato completato il trasferimento della sede operativa dell’Accademia nei nuovi locali prediposti nella zona del chiostro del Collegio Internazionale S. Antonio - Via Merulana 124.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Desidero iniziare la mia relazione sulle attività della Pontificia Accademia Mariana Internazionale esprimendo la più viva gratitudine al Santo Padre Benedetto XVI, il quale, con decreto in data 14 febbraio 2007, ha nominato il sottoscritto come Presidente e P. Stefano Cecchin come Segretario per un altro quinquennio.

Il resoconto annuale riguarda soprattutto le iniziative scientifiche ed editoriali, il 22° Congresso Mariologico Mariano Internazionale che si terrà a Lourdes nel 2008 e alcuni eventi particolarmente significativi. Per le attività svolte dai soci ordinari e corrispondenti rinvio alle informazioni che si trovano nel sito internet dell’Accademia (www.accademiamariana.org).

 

1. Iniziative culturali ed editoriali

 

1. La prima iniziativa, che è tale anche in ordine di importanza, è stata la collaborazione data all’Undicesima Seduta Pubblica delle Pontificie Accademie, svoltasi il 7 dicembre 2006. L’Accademia Mariana, insieme all’Accademia dell’Immacolata, ha curato la selezione delle candidature per l’assegnazione dell’annuale premio delle Pontificie Accademie. Su presentazione del Consiglio di Coordinamento, il Santo Padre Benedetto XVI ha attribuito il Premio 2006 alla Sezione Africana della Pontificia Accademia Mariana Internazionale, incaricata di promuovere studi e incontri di mariologia nel continente africano.

Nel corso della medesima seduta, il Presidente dell’Accademia, P. Vincenzo Battaglia ofm, ha tenuto la relazione dal titolo: La “Piena di grazia”, serva del Signore, modello dell’umanità resa partecipe della bellezza divina.

2. In conformità alla finalità scientifica dell’Accademia, che è quella di promuovere il progresso degli studi in campo mariologico, il 21 ottobre 2006 si è tenuto il Primo colloquio internazionale dei docenti e degli studiosi di mariologia, sul tema: Quali progetti e ricerche dei giovani mariologi per il futuro della mariologia.

Si ha l’intenzione di favorire il coordinamento tra quanti studiano e insegnano mariologia nei centri accademici delle varie regioni del mondo, allo scopo di produrre una proposta scientifica che aiuti a coniugare l’approfondimento della dottrina mariologica della Chiesa con l’inculturazione della medesima nei diversi ambienti sociali ed ecclesiali. È in cantiere anche la produzione di un manuale di mariologia che risponda a questo scopo.

3. Il sito internet dell’Accademia è ormai in funzione da circa un anno, grazie all’opera solerte del Segretario, P. Stefano Cecchin ofm, il quale provvede ad arricchirlo e ad aggiornarlo puntualmente. Il sito internet ospita  opportuni collegamenti con le Società Mariologiche Nazionali e altre istituzioni che operano nel campo degli studi mariologici e della pietà mariana.

5. È stato stampato il secondo volume degli Atti del XX Congresso Mariologico Mariano Internazionale che raccoglie i contributi delle sezioni asiatica e africana.

6. Nello scorso mese di maggio la Pontificia Università Antonianum ha pubblicato il manuale di cristologia elaborato dal Presidente dell’Accademia, il quale è titolare della relativa cattedra nella Facoltà di Teologia. Il manuale si intitola: Gesù Cristo luce del mondo.

7. L’Accademia Mariana ha voluto compiere un gesto significativo e doveroso in memoria del servo di Dio Giovanni Paolo II dando alle stampe l’opera in collaborazione preparata dall’Associazione Mariologica Polacca dal titolo: La Vergine Maria nel magistero di Giovanni Paolo II. Questo volume rappresenta un altro segno tangibile della collaborazione scientifica tra l’Accademia e le Società Mariologiche Nazionali. 

8. Nel mese di maggio 2007 è stata rinnovata la “Convenzione” con la Pontificia Università Antonianum, che prevede – tra l’altro – la collaborazione nella gestione della cattedra di studi mariologici Beato Giovanni Duns Scoto, istituita nell’ambito della Facoltà di Teologia, e la creazione di una biblioteca specializzata per lo studio della mariologia, intitolata a P. Carlo Balic, fondatore dell’Accademia.

L’attività della suddetta cattedra è proseguita regolarmente durante l’anno accademico 2006/2007, anche grazie al contributo di vari benefattori che hanno assicurato l’erogazione di alcune borse di studio a studenti iscritti al ciclo di licenza in teologia dommatica.

9. L’Accademia ha patrocinato il Convegno di studio su San Francesco Antonio Fasani che si è svolto nei giorni 15-15 dicembre 2006. Il Convegno è stato organizzato dal Centro di promozione culturale “Padre Maestro”, sostenuto dalla Diocesi di Lucera-Troia e dalla Provincia Francescana dei Frati Minori Conventuali di Puglia.

È in corso di preparazione il volume degli Atti, che sarà inserito nella collana “Studi mariologici” dell’Accademia, che conta già 11 titoli.

9. Molto intensa è stata l’attività nel settore delle conferenze e dei corsi di aggiornamento.

Il Segretario ha tenuto diverse relazioni. Il 3 settembre 2006 ha parlato sul tema: Papa Giovanni Paolo II e il culto di Maria Madre della Chiesa, nell’ambito delle serate di studio organizzate dalla Fondazione di S. Maria del Lavello a Calolziocorte (Lecco). Il 3 ottobre 2006 ha tenuto la relazione: Lo Spirito Santo in Maria e nella Chiesa: un’esperienza di comunione, nell’ambito del Corso di formazione permanente per il clero della diocesi di Latina. Il 1 novembre 2006, a Roma, ha animato al giornata di studio della Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria sul tema: Con Maria serve della Parola e delle sorelle. Il 16 marzo 2007 ha parlato sul tema: Maria ai piedi della croce (concrocifissa) nella tradizione francescana, nell’ambito delle Catechesi Quaresimali 2007 della chiesa francescana di San Daniele in Lonigo (Vi).

Nel mese di marzo 2007 ha tenuto tre lezioni sui Vangeli dell’infanzia di Gesù per il Seminario di studio per la formazione degli insegnanti di religione della diocesi di Tivoli. Nella stessa occasione il Presidente ha parlato sulla vita nascosta di Gesù.

 

2. Il 22° Congresso Mariologico Mariano Internazionale

 

Il 22° Congresso Mariologico Mariano Internazionale sarà celebrato a Lourdes, nei giorni 4-8 settembre 2008, in coincidenza con l’anno giubilare che ricorda le apparizioni dell’Immacolata Vergine Maria a Santa Bernardette Soubirous. Il Santo Padre Benedetto XVI ha già approvato il tema: Le apparizioni della beata Vergine Maria. Tra storia, fede e teologia.

È stato messo a punto anche il programma definitivo con i temi delle relazioni che saranno tenute durante le sessioni generali. Siamo in attesa dell’approvazione ufficiale da parte della Segreteria di Stato. Dal canto loro le Società Mariologiche Nazionali si stanno attivando per organizzare le sezioni linguistiche di loro competenza.

La trattazione scientifica di un argomento così delicato e di grande attualità offrirà sia ai teologi, come ai pastori, un valido aiuto per orientare il popolo di Dio nel discernere correttamente il significato autentico delle apparizioni mariane.

 

3. Alcuni eventi particolarmente significativi

 

Dopo la nomina del Presidente e del Segretario, si è provveduto al rinnovo del Consiglio dell’Accademia secondo le norme statutarie.

Nel novembre di quest’anno saranno organizzate alcune manifestazioni culturali e liturgiche per celebrare degnamente il 60° anniversario della fondazione dell’Accademia, che coincide con il 30° anniversario della morte di P. Carlo Balic.

È in programma anche il secondo incontro internazionale dei docenti e degli studiosi di mariologia, allo scopo anche di fornire occasioni e motivi per un coordinamento più continuo della loro attività.

Di recente è stata costituita la Società Mariologica dell’India.

Per quanto riguarda i soci, l’Accademia conta attualmente 65 soci ordinari, 174 soci corrispondenti e 102 soci onorari.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Nel presentare la relazione annuale sulle attività della Pontificia Accademia Mariana Internazionale è doveroso precisare, da parte mia, che mi limito a riferire solo sulle iniziative promosse dall’Accademia in quanto tale. Non è possibile, infatti, elencare le attività svolte sia dai componenti del Consiglio Direttivo, sia dai soci ordinari e corrispondenti, come pure dalla diverse Società e Sezioni Mariologiche Nazionali collegate all’Accademia.

Il presente resoconto è incentrato su tre punti: iniziative culturali ed editoriali; momenti importanti della vita dell’Accademia;  progetti da realizzare nel prossimo biennio.

1. Iniziative culturali ed editoriali

1. L’8 settembre 2005, in occasione della festa della Natività della beata Vergine Maria, il Segretario dell’Accademia, P. Stefano Cecchin ofm, ha tenuto una conferenza sulla mariologia francescana parlando dagli studi della televisione satellitare latinoamericana Maria Vision a Città del Messico.

Inoltre, il giorno 8 dicembre ha partecipato alla trasmissione di SAT2000 dedicata all’Immacolata Concezione.

2. Il Presidente ha partecipato, con un contributo dal titolo La Beata Maria Vergine Madre di Dio nel mistero di Cristo e della Chiesa, al volume Mater Dei. Storia e rinascita del primo film italiano a colori, pubblicato dal Centro Sperimentale di Cinematografia.

3. Nella ricorrenza del centenario della nascita di Hans Urs Von Batlhasar, il 6 dicembre 2005 è stato presentato il libro di Vittorina Marini: Maria e il Mistero di Cristo nella teologia di Hans Urs Von Batlhasar, edito da questa Accademia. La manifestazione ha avuto luogo nell’Aula Sant’Antonio della Pontificia Università Antonianum. Ha presieduto Sua Em. il Cardinale Franc Rodé, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica; le relazioni sono state tenute da Salvatore Perrella e Jacques Servais.

4. Il Segretario dell’Accademia ha partecipato, con una conferenza sulla mariologia dei maestri francescani del periodo medievale, al V incontro di studio di mariologia medievale, organizzato dalla Fondazione “Ezio Franceschini Onlus – Biblioteca Palatina”, che si è svolto a Parma, nei giorni 9-10 giugno 2006, sul tema Maria in Iacopone da Todi e nella letteratura francescana fra ‘200 e ‘300.

5. Tra breve verrà stampato il secondo volume degli Atti del XX Congresso Mariologico Mariano Internazionale svoltosi a Roma durante il Grande Giubileo dell’anno 2000 sul tema: Il mistero della Trinità e Maria. Il volume contiene i contributi delle sezioni asiatica e africana.

6. È in preparazione il primo volume degli Atti del XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale, celebrato a Roma nei giorni 4-8 dicembre 2004, sul tema: Maria di Nazaret accoglie il Figlio di Dio nella storia. Il volume raccoglie le conferenze tenute durante le sessioni generali. La pubblicazione è prevista per il prossimo autunno.

7. La collaborazione con la Pontificia Università Antonianum è proseguita regolarmente tramite i corsi della cattedra di studi mariologici Beato Giovanni Duns Scoto, istituita nell’ambito della Facoltà di Teologia.

Allo scopo di favorire la conoscenza della mariologia della scuola francescana e una formazione teologica specializzata, il Presidente ha ottenuto la concessione di alcune borse di studio da parte di benefattori, santuari mariani e superiori religiosi, che saranno assegnate a studenti che si iscriveranno al ciclo di licenza presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. Questa iniziativa risponde a pieno titolo alle finalità formative e culturali perseguite dall’Accademia.

 

2. Momenti importanti della vita dell’Accademia

- In vista del XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale, nel mese di dicembre 2005 il Segretario si è recato a Lourdes per incontrare il Vescovo, S. E. Mons. Jacques Perrier, e il Comitato Locale, allo scopo di avviare l’organizzazione logistica del Congresso, che si terrà nei giorni 4-8 settembre 2008.

- Il Consiglio dell’Accademia si è riunito il 5 febbraio 2006, con la partecipazione di esperti esterni e del Presidente della Société Française d’Etudes Mariales, P. Jean Longére, in rappresentanza del Vescovo di Tarbes e Lourdes. L’argomento principale che è stato trattato riguardava la scelta del tema e lo svolgimento del Congresso suddetto.

- Di recente è pervenuta la comunicazione di sua Em. il Cardinale Paul Poupard, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, che la Segreteria di Stato ha trasmesso l’approvazione ufficiale del Santo Padre Benedetto XVI per la celebrazione del Congresso. Il tema generale è il seguente: Le apparizioni della beata Vergine Maria. Tra storia, fede e teologia.

- Il 15 maggio 2006, il Vicario Generale dell’Ordine dei Frati Minori, P. Francesco Bravi, ha compiuto la visita ufficiale all’Accademia su mandato del Ministro Generale, P. José Rodriguez Carballo. La visita, che rientra tra i compiti del Governo dell’Ordine dei Frati Minori, ha consentito di fare il punto sullo stato attuale dell’Accademia e di avviare un proficuo dialogo sul pieno sostegno che l’Ordine dei Frati Minori garantisce all’Accademia, come pure sui progetti scientifici da realizzare in futuro.

 

3. Progetti da realizzare nel prossimo biennio

Ho già parlato del XXII Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che sarà uno degli eventi importanti previsti nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario delle apparizioni dell’Immacolata Vergine Maria a Santa Bernardette Soubirous.

Tra le iniziative in programma nell’autunno dell’anno in corso, spicca innanzitutto il 60° anniversario della fondazione dell’Accademia.

Un altro anniversario importante per l’Accademia è il VII centenario della morte del Beato Giovanni Duns Scoto, dottore mariano e dell’Immacolata. Si sta lavorando per organizzare un convegno di studio da tenersi nel mese di novembre del 2007.

Nella primavera dell’anno prossimo si dovrebbe tenere il 2° Forum internazionale di mariologia, su un tema a carattere ecumenico. Si pensa di prendere in esame il recente documento Maria: grazia e speranza in Cristo, elaborato dalla Commissione internazionale anglicana - cattolica romana.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Le iniziative più rilevanti, promosse dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale (PAMI) nell’arco di tempo che va dal mese di luglio 2004 al mese di giugno 2005, si muovono su tre direzioni: i convegni di studio attinenti al 150° anniversario della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione; la celebrazione del XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale; le pubblicazioni.

 

I. Conferenze e Convegni di studio

 

Ricordiamo solo gli eventi più importanti a cui hanno partecipato il Presidente e il Segretario dell’Accademia. Non è possibile, in questa sede, riferire su tutte le iniziative cui hanno dato il loro contributo sia i componenti del Consiglio Direttivo della PAMI, sia i soci ordinari e corrispondenti che appartengono alle diverse Società Mariologiche Nazionali.

1. Nei giorni 30 settembre - 1° ottobre 2004 si è svolto a Curinga (in provincia di Catanzaro) un Convegno di Studi Mariologici, patrocinato dall’Accademia Mariana, sul tema: L’Immacolata Concezione di Maria. Istanze di cristologia e antropologia. Vi hanno preso parte, come relatori, il Presidente e il Segretario della PAMI, oltre ai professori P. Leonardo Sileo ofm, Sr. Gregorio Milagros, don Antonio Stagliano e Giuseppe Mazzetta.

2. La PAMI ha patrocinato l’iniziativa  “Ottobre   Mariano   2004”, promossa dai frati minori della parrocchia di S. Croce in Tivoli. Tra le manifestazioni in programma, va segnalato il Convegno di Studi sul tema: L’Immacolata Vergine Maria: tra riflessione teologica ed esperienza spirituale. Alcuni soci dell’Accademia hanno offerto il loro qualificato contributo scientifico (Mons. Angelo Amato, P. Vincenzo Battaglia ofm, P. Stefano Cecchin ofm, Cettina Militello).

3. Dal 17 al 24 ottobre 2004 P. Vincenzo Battaglia è stato in Polonia, dove ha partecipato, con una relazione, a due giornate di studio organizzate dai frati minori per celebrare l’anniversario della proclamazione dogmatica dell’Immacolata Concezione. La prima si è svolta nella sede dello Studio Teologico di Kalwaria Zebrzydowska, la seconda nella sede dello Studio Teologico di Wroclaw.

4. P. Stefano Cecchin ha partecipato, nei giorni 11-12 novembre 2004, ad un Convegno di Studi Mariologici organizzato dal Centro Mariologico Francescano Sloveno, con il patrocinio dell’Accademia. Ha tenuto due conferenze: una nel Santuario Nazionale di Brezje e l’altra nel Santuario di Sveta Gora.

5.  Nel mese di giugno 2005 P. Stefano Cecchin è stato in Giappone, dove ha tenuto una serie di conferenze sulla mariologia francescana.

 

2. Il XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale

 

Dal 4 all’8 dicembre 2004 si è svolto a Roma, presso la Pontificia Università Lateranense, il XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale sul tema: Maria di Nazaret accoglie il Figlio di Dio nella storia. Sua Eminenza il Cardinale Paul Poupard ha presieduto il Congresso a nome del Santo Padre.

L’inaugurazione è stata fatta sabato 4 dicembre con una solenne celebrazione liturgica nella Basilica di S. Maria Maggiore, presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Francis Law, cui è seguito, nel pomeriggio, l’atto accademico di apertura nella sede dell’Università Lateranense. Le conferenze delle sessioni plenarie sono state predisposte in modo da offrire una visione multidisciplinare e sistematica dell’argomento generale e, come di consueto, sono state affidate a specialisti di varie nazionalità; quasi tutti appartengono alle Società Mariologiche Nazionali e sono soci della PAMI.

Nei pomeriggi sono state attivate le sezioni linguistiche, con gli interventi preparati dalle singole Società Mariologiche Nazionali.

La conclusione accademica del Congresso si è svolta nel pomeriggio del 7 dicembre; mentre mercoledì 8 dicembre, alle ore 9.30, i congressisti hanno partecipato alla celebrazione eucaristica nella solennità dell’Immacolata Concezione presieduta da sua Santità Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pietro. Durante l’omelia il Santo Padre ha salutato i congressisti e ha menzionato il Congresso sottolineando l’importanza del tema trattato.

 

3. Pubblicazioni

 

Nel mese di dicembre 2004 è stato editato il I Volume degli Atti del XX Congresso Mariologico Mariano Internazionale svoltosi a Roma durante il Grande Giubileo dell’anno 2000 sul tema: Il mistero della Trinità e Maria. Secondo la programmazione prevista, gli altri volumi dovrebbero essere pronti entro la fine del corrente anno.

Nei primi mesi del 2005 sono stati pubblicati altri due volumi della collana “Studi Mariologici”: L’Immacolata, segno della Bellezza e dell’Amore di Dio, a cura di Francesco Lepore, che raccoglie gli Atti del Convegno diocesano organizzato a Benevento nei giorni 20-23 maggio 2004; Salvatore Maria Perrella, Maria nella coscienza ecclesiale contemporanea. Saggi di teologia.

La casa editrice Salvator, con sede a Parigi, ha pubblicato la traduzione francese del testo della PAMI: La Madre del Signore. Presenza, memoria e speranza. Il libro, dal titolo: La Mère du Seigneur, viene ad arricchire la serie delle traduzioni che consentono di diffondere a raggio internazionale il saggio indirizzato dalla PAMI agli studiosi e ai cultori di mariologia.

L’Accademia ha ospitato nel suo catalogo editoriale la miscellanea dedicata a P. Barnaba Hechich ofm, Presidente della Commissione Scoutistica, che ha sede presso il Collegio Internazionale S. Antonio in Roma (Via Merulana, 124). Il libro è intitolato: Religioni et Litteris, ed è stato curato da Benedykt Jacek Huculak ofm.

Infine, è appena uscito il volume che contiene gli Atti del Congresso mariologico francescano, celebrato a S. Maria degli Angeli presso Assisi, nel mese di dicembre del 2003, sul tema: L’Immacolata Concezione: il contributo dei francescani. Il volume, cui hanno contribuito numerosi specialisti, la maggior parte dei quali appartiene alla famiglia francescana e alla PAMI, porta il titolo: La “Scuola Francescana” e l’Immacolata Concezione, ed è stato dedicato a Sua Santità Benedetto XVI.

Questo volume è inserito nella collana “Studi Mariologici”, che si arricchirà tra breve di un altro testo: V. Marini, Maria e il mistero di Cristo nella teologia di Hans Urs von Balthasar.

 

4. Altre informazioni

 

II rapporto con le Società Mariologiche Nazionali si è intensificato soprattutto in occasione della celebrazione del XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale. Dai contatti che si sono instaurati e dalle informazioni che vengono inviate periodicamente, risulta che tutte portano avanti una proficua attività di studio e di promozione della mariologia tramite le pubblicazioni, l’insegnamento svolto da molti soci in numerosi centri accademici e universitari, l’organizzazione degli annuali convegni di studio.

Al riguardo è appena il caso di ricordare che la maggior parte dei soci ordinari e corrispondenti della PAMI sono membri delle Società Mariologiche Nazionali e delle sezioni linguistiche che sono state costituite nel corso degli anni, specialmente in concomitanza con i congressi mariologici internazionali, che si tengono ogni quattro anni.

La PAMI continua nella collaborazione con la Pontificia Università Antonianum, specialmente tramite la cattedra di studi mariologici “Beato Giovanni Duns Scoto” istituita nell’ambito della Facoltà di Teologia. Il programma scientifico e didattico della cattedra è incentrato sulla mariologia della scuola francescana.

Nel mese di aprile 2005 il Presidente dell’Accademia è stato eletto Decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum per il triennio 2005/2008.

È doveroso concludere questa relazione ricordando P. Ignacio Maria Calabuig osm, che è tornato alla casa del Padre il 6 febbraio 2005. P. Ignacio - noto in campo internazionale per la sua competenza quale esperto di liturgia e di mariologia - è stato docente e preside della Pontificia Facoltà Teologica “Marianum”, come pure membro del Consiglio della PAMI. A lui e all’Ordine dei Servi Maria va la riconoscenza per quanto ha fatto e ha donato alla Chiesa e alla PAMI nel corso della sua vita interamente trascorsa nel servizio di Dio e dei fratelli.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Ritengo doveroso iniziare il mio intervento con un affettuoso pensiero rivolto a P. Paolo Melada ofm, deceduto il 26 novembre 2003 nel convento di Omis (Spalato), dove aveva trascorso gli ultimi anni della sua vita terrena. P. Melada è stato Segretario della Pontificia Accademia Mariana Internazionale dal 1946, anno di fondazione, sino alla morte di P. Carlo Balić, avvenuta nel 1997. Ne è stato poi il degno successore come Presidente dell’Accademia sino al 1996. Sono stati cinquant’anni di vita interamente spesi al servizio di questa istituzione pontificia, che si è affermata sempre di più nel campo degli studi mariologici e in campo internazionale, grazie soprattutto ai Congressi Mariologico-Mariani Internazionali.

Per quanto riguarda l’attività della PAMI, c’è da dire che quasi tutte le iniziative scientifiche promosse nel periodo che va dal mese di giugno 2003 al mese di giugno 2004 si sono svolte all’insegna del 150° anniversario della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione, fatta da Pio IX l’8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus.

 

1. Conferenze e Convegni di studio

 

1.  In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico 2003/2004 del Pontificio Ateneo Antonianum, che ha avuto luogo la mattina di lunedì 6 ottobre 2003, il Presidente dell’Accademia, P. Vincenzo Battaglia ofm, che è anche professore ordinario di cristologia nella Facoltà di Teologia, ha tenuto la prolusione parlando sul tema: “L’Immacolata Concezione di Maria. Prospettive di ricerca in un contesto interdisciplinare”.       

2.  Il mese di dicembre ha segnato l’inizio delle manifestazioni ufficiali programmate per commemorare l’anniversario della proclamazione dogmatica suindicata. Il primo  evento di rilievo è stato il Congresso Mariologico Francescano, incentrato sul tema L’Immacolata Concezione. Il contributo dei francescani, che si è svolto dal 4 all’8 dicembre 2003 presso la Basilica di S. Maria degli Angeli (Assisi), nell’attiguo complesso della Domus Pacis.  Il  Congresso  è  stato  organizzato  con il patrocinio  del Pontificio Consiglio della Cultura, dei Ministri Generali delle Famiglie Francescane e della Diocesi di Assisi.

Con questo Congresso - presentato con un’intera pagina pubblicata dal quotidiano L’Osservatore Romano il 3 dicembre - la PAMI ha inteso riproporre all’attenzione delle famiglie francescane, come pure degli studiosi e dei cultori di mariologia, il considerevole apporto dato dalla Scuola

Francescana alla dottrina relativa all’immacolato concepimento della Vergine Maria Madre di Dio. Il percorso tematico è stato impostato secondo una scansione diacronica, in modo da far emergere, oltre al profilo storico-teologico delle tesi elaborate dagli esponenti più rappresentativi della tradizione mariologica francescana - con al centro il B. Giovanni Duns Scoto -, anche l’incidenza di alcuni momenti e fatti salienti che hanno accompagnato le dispute teologiche e la storia della proclamazione dogmatica. Nello stesso tempo, si è voluto dare spazio pure al confronto con altre posizioni, quale quella di S. Tommaso. Infine, in coerenza con le esigenze derivanti da una doverosa quanto non trascurabile rilettura di un patrimonio culturale che ha ancora molto da dire e da offrire, è sembrato oltremodo opportuno aprire il dibattito sulle prospettive di ricerca e di approfondimento emergenti dal dialogo con la mariologia contemporanea e con le istanze culturali del nostro tempo.

Nel programma del Congresso è stato previsto anche un congrue spazio per la liturgia e la preghiera, come pure è stata riservata una speciale attenzione ad alcune espressioni della pietà mariana in concomitanza con la tradizionale novena dell’Immacolata Concezione. Al riguardo, va menzionata soprattutto la celebrazione dell’Inno Akathistos, avvenuta la sera di domenica 7 dicembre nella Basilica di S. Maria degli Angeli. L’atto conclusivo del Congresso ha avuto luogo nella medesima Basilica con la solenne con­celebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Paul Poupard, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

L’iniziativa ha avuto un’ampia risonanza nei mezzi di comunicazione sociale. La Radio Vaticana ha trasmesso alcuni servizi con interviste in diretta e il primo canale della RAI vi ha dedicato la trasmissione “A sua immagine”, andata in onda la mattina dell’8 dicembre. La pubblicazione degli Atti è prevista per l’autunno del 2004.       

3. Sabato 13 marzo 2004, presso l’Aula S. Antonio del Pontificio Ateneo Antonianum,  si è svolta una giornata di studio organizzata dall’Ordine Francescano  Secolare  del  Lazio,  con la collaborazione e il patrocinio dell’Accademia. Il tema di fondo è stato I francescani   secolari e l’Immacolata Concezione. Il Segretario della PAMI, P. Stefano Cecchin ofm, e il Presidente hanno parlato rispettivamente sull’apporto della mariologia francescana e sulla Vergine Maria, Madre e Modello della Chiesa.

4. Nei giorni 21-23 aprile 2004 si è svolto a Cuenca, in Spagna, un Congresso Internazionale in occasione del V centenario della fondazione del locale monastero dell’Ordine delle Concezioniste: P. Vincenzo Battaglia e P. Stefano Cecchin vi hanno partecipato insieme a P.  Salvatore Perrella, membro del consiglio dell’Accademia, con conferenze sulla storia e la teologia dell’Immacolata Concezione.

5. Infine, nei giorni 20-23 maggio 2004 si è tenuto presso il Seminario Arcivescovile di Benevento un Convegno di Studio sul tema: L’Immacolata, segno della Bellezza e dell’Amore di Dio. Il Convegno è stato organizzato dalle Famiglie Francescane del Sannio e dell’Irpinia e dall’Istituto Diocesano per la Formazione del Diaconato Permanente. La PAMI era rappresentata da diversi membri che hanno preso la parola in veste di relatori.

 

2. Pubblicazioni

 

Nel corso dell’anno la collana Studi mariologici si è arricchita di tre nuovi saggi.

1. Don Francesco Lepore ha curato l’edizione di un sermone mariano del secolo VIII. Il volume si intitola: Il Sermone in festivitate sanctae Mariae Reginae Coeli di Davide di Benevento (sec. VIII ex.), (Studi mariologici, 6), Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2003.

2. Le relazioni tenute durante la giornata di studio e preghiera dedicata alla lettera apostolica Rosarium Virginis Mariae, che è stata celebrata il 3 maggio del 2003, sono state raccolte in un volume dal titolo: Contemplare Cristo con Maria (Studi mariologici, 7), a cura di S. M. Cecchin, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2003.1 contributi sono firmati da B. Kochaniewicz, S. M. Perrella, V. Battaglia, S. De Fiores, M. M. Pedico, S. M. Cecchin, I. M. Calabuig. Il volume è stato dedicato a Sua Santità Giovanni Paolo II in occasione del XXV del suo Pontificato.

3. P. Stefano Cecchin ha pubblicato un saggio di storia della mariologia: L’Immacolata   Concezione.   Breve  storia  del  dogma  (Studi mariologici,  5),  Pontificia Academia Mariana Internationalis,  Città del Vaticano 2003. Il volume è stato dedicato a Sua Eminenza il Cardinale Paul Poupard nel 50° anniversario della sua ordinazione sacerdotale e nel 25° della sua ordinazione episcopale.

3. Iniziative in programma

 

Tra le iniziative già programmate - sempre per commemorare l’anniversario del dogma dell’Immacolata Concezione - rientrano soprattutto alcuni convegni e giornate di studio che si svolgeranno tra i mesi di agosto e novembre 2004 in Italia (La Verna, Tivoli,  Curinga), in Slovenia e in Polonia (Kalwaria Zebrzydowska, Breslavia).

- Inoltre, dal 4 all’8 dicembre 2004 si svolgerà a Roma, presso la Pontificia Università Lateranense, il XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale sul tema: Maria di Nazaret accoglie il Figlio di Dìo nella storia. È questa l’iniziativa scientifica più importante promossa dalla PAMI per l’anno 2004. Il Congresso sarà inaugurato sabato 4 dicembre con una solenne celebrazione liturgica nella Basilica di S. Maria Maggiore, cui seguirà, nel pomeriggio, l’atto accademico di apertura nella sede dell’Università Lateranense. Le conferenze delle sessioni plenarie sono state predisposte in modo da offrire una visione multidisciplinare e sistematica dell’argomento generale e, come di consueto, sono state affidate a specialisti di varie nazionalità; quasi tutti appartengono alle Società Mariologiche Nazionali e sono soci della PAMI. Il programma è stato articolato come segue.

- Domenica 5 dicembre. L’attesa d’Israele attraverso le profezie e le figure bibliche secondo la letteratura giudaica (Frédéric Manns, OFM); Nella pienezza del tempo: il “Fiat” del Verbo e il “Fiat” della “donna” (Gal 4,4; Eb 10,1-10; Lc 1,38). Per una teologia dell’accoglienza (Deyanira Flores); Il Figlio di Dio accolto dall’Immacolata Vergine Maria nella storia (Anton Ziegenaus).

Lunedì 6 dicembre. Maria accoglie lo Spirito Santo come sorgente di ogni libero dono di grazia (Teofil Siudy); Maria, modello e primizia della Chiesa: la Chiesa luogo dell’unione sponsale tra Dio e l’umanità (Cettina Militello); In Maria l’umanità accoglie il Dio che si fa uomo (Ivan Karlic, OFM CONV).

Martedì 7 dicembre. Il cristiano come Maria accoglie il Signore Gesù nella sua esperienza spirituale (Michel Dupuy, PSS); Giuseppe e Maria accolgono Gesù in una famiglia: paradigma per le famiglie d’oggi (Enrique Llamas Martinez, OCD); Maria Immacolata è maestra di accoglienza della vita di Dio comunicata al cristiano (Maria Marchi, FMA).

Nei pomeriggi sono previste le sezioni linguistiche, con gli interventi preparati dalle singole Società Mariologiche Nazionali.

La conclusione accademica del Congresso è fissata per il pomeriggio del 7 dicembre; mentre la mattina di mercoledì 8 dicembre si terrà la solenne concelebrazione eucaristica di chiusura.

 

4. Altre informazioni                  

 

Il Consiglio dell’Accademia si è riunito il 1° febbraio 2004, e ha preso in esame soprattutto l’organizzazione logistica del XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale e alcune proposte per lo svolgimento dei futuri congressi.

La PAMI continua a collaborare attivamente con il Pontificio Ateneo Antonianum, al quale è aggregata dal 1972, specialmente tramite i corsi della cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, inserita nell’ambito del secondo ciclo della Facoltà di Teologia. Il programma offre un percorso specializzato di studio e di ricerca per l’approfondimento della mariologia della scuola francescana.                 

Oltre a quanto si può venire a sapere collegandosi al sito internet, la PAMI mantiene i contatti con i soci e le tante organizzazioni e istituzioni con le quali è in relazione anche tramite l’invio del Notiziario, a cadenza annuale.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Nel presentare il resoconto delle attività svolte dalla PAMI durante il periodo che va dal giugno 2002 al giugno 2003, mi sembra opportuno iniziare ricordando la Settima Seduta Pubblica delle Pontificie Accademie, svoltasi il 29 ottobre 2002, che è stata preparata dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale e dalla Pontificia Accademia dell’Immacolata. In quella occasione il Santo Padre ha consegnato il Premio delle Accademie Pontificie in Mariologia alla dottoressa Rosa Calì. Nel suo discorso ha affermato, tra l’altro, che la Vergine Maria è davvero l’aurora luminosa della nuova evangelizzazione, la guida sicura del cammino della Chiesa nel terzo millennio, la stella che illumina il cammino verso Cristo. Alla luce di questo insegnamento, la PAMI intende dare il proprio qualificato contributo alla diffusione di un nuovo umanesimo cristiano per il terzo millennio.

 

Illustro ora per sommi capi gli aspetti salienti delle iniziative che sono state realizzate.

 

1. Convegni di studio.

 

Nei giorni 21-24 novembre 2002 si è svolto a Lecco e a Premana il 2° Forum Internazionale di Mariologia sul tema: Tota pulchra es Maria. Maria modello di vita cristiana. Durante le due giornate di studio gli esperti di mariologia invitati hanno illustrato l’argomento sotto diversi punti di vista: biblico, dogmatico, liturgico, spirituale, pastorale; notevole interesse hanno suscitato gli interventi inseriti nelle due sezioni dedicale, rispettivamente, all’inculturazione e all’ecumenismo. Il Forum è stato aperto nel Santuario di Nostra Signora della Vittoria da una solenne concelebrazione eucaristica presieduta da S. E. Mons. Giuseppe Merisi, cui è seguita la prolusione inaugurale tenuta dal Presidente della PAMI, P. Vincenzo Battaglia, ofm. La chiusura è stata celebrata in forma solenne nella Basilica di San Nicolò; per l’occasione, la S. Messa è stata presieduta da S. Em. il Card. Paul Poupard, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

 

La PAMI ha collaborato con la Facoltà di Teologia del Pontificio Ateneo Antonianum per la realizzazione di un incontro di studio e di aggiornamento sulla mariologia offerto ai docenti degli Studi Teologici affiliati; l’incontro ha avuto luogo presso la sede accademica dal 23 al 24 aprile 2003. Sono state illustrate del Segretario della PAMI le seguenti tematiche: la mariologia contemporanea, orientamenti e prospettive; la mariologia francescana, traiettorie storico-teologiche.

 

Il 3 maggio 2003, presso l’Aula «S. Antonio» del Pontificio Ateneo Antonianum, è stata celebrata una Giornata di studio e preghiera sulla lettera apostolica Rosarium Virginis Mariae, incentrata sul tema: Contemplare Cristo con Maria. Le cinque relazioni in programma hanno toccato i seguenti aspetti: origini e diffusione del Rosario; il Rosario nel magistero dei Vescovi di Roma (da Leone XIII a Giovanni Paolo II); contemplare il Signore Gesù alla scuola di Maria; riflessi antropologici del Rosario; liturgia e Rosario. L’incontro si è chiuso con la recita dei Misteri della Luce e con la solenne concelebrazione eucaristica presieduta da S. E. Mons. Angelo Amato, Segretario della Congregazione per la Dottrina e della Fede e membro del Consiglio Direttivo della PAMI.

 

Il 20 maggio 2003 il Presidente della PAMI ha partecipato ad una tavola rotonda, durante la quale sono stati presentati gli Atti del Congresso promosso dal Centro Internazionale “Milizia dell’Immacolata” sul tema: Massimiliano M. Kolbe nel suo tempo e oggi (24-27 settembre 2001), L’incontro è stato organizzato dal Presidente del Centro, P. Eugenio Galignano, ofm.conv., e si è svolto presso la Pontificia Facoltà Teologica Marianum.

 

2. Pubblicazioni.

 

Il testo redatto nel 2000 per gli studiosi e i cultori di mariologia: La Madre del Signore, continua a suscitare un certo interesse anche in campo internazionale. Alcuni mesi fa è stata pubblicata la traduzione in lingua ceca, e sono state programmate le traduzioni in lingua inglese, francese, polacca e slovena.

Inoltre, sono stati pubblicati tre volumi, che hanno arricchito le collane dell’Accademia.

1)  Johannes Schneider, Virgo ecclesia facta. La presenza di Maria nel crocifisso di San Damiano e nell’Officimi Passionis di san Francesco d’Assisi, traduzione dal tedesco di Marco Zappella, Edizioni Porziuncola, S. Maria degli Angeli 2003, pp. 434. Il libro costituisce il numero 1 della collana: Biblioteca Mariana Francescana.

2) Maria di Gesù d’Agreda, Mistica Città di Dio. Vita della Vergine Madre di Dio, volume II, Edizioni Porziuncola, S. Maria degli Angeli 2002. Il volume è il numero 2/2 della Biblioteca Mariana Francescana.

3) Juan de los Angeles - Melchior de Cetina, Esortazione alla devozione della  Vergine  Madre   di  Dio.   Alle   origini  della   “schiavitù   mariana”, introduzione, traduzione e note di Stefano M. Cecchin, ofm, edizioni Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2003, pp. 162. Il volume è il numero 2 della collana: Studi Mariologici.

Nei mesi scorsi è stata completata la stampa degli Atti dei Congressi di Huelva (1992) e di Czestochowa (1996). Per Huelva gli Atti comprendono 5 volumi; per Czestochowa gli Atti comprendono 6 volumi.         

Il Segretario della PAMI, P. Stefano Cecchin, ofm, ha già preparato il testo del primo dei sei volumi degli Atti del XX Congresso Mariologico-Mariano Internazionale svoltosi a Roma nel corso dell’Anno Santo. La stampa del volume dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno.

P. Cecchin ha partecipato con un suo contributo alla Miscellanea in onore del Card. Giuseppe Caprio, pubblicata dalla Libreria Editrice Vaticana con il titolo: Pax in virtute.

 

3.  Iniziative in programma.

 

Come ha ricordato lo stesso Sommo Pontefice durante la VII Seduta Pubblica delle Accademie Pontificie, il 150° anniversario della proclamazione dogmatica dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria costituisce un’occasione propizia per intensificare l’impegno teologico, culturale e spirituale in campo mariologico.

A tale scopo la PAMI ha già organizzato un Congresso Mariologico Francescano, finalizzato a fare il bilancio sul contributo dei francescani, sia in senso retrospettivo e sia, soprattutto, in senso prospettico, per tracciare le linee programmatiche di una proficua promozione degli studi mariologici. Il Congresso avrà luogo presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli, Assisi - che è la “culla” dell’Ordine francescano - dal 4 all’8 dicembre 2003, con il contributo di numerosi studiosi, appartenenti quasi tutti alle famiglie francescane del Primo Ordine e del TOR.

Con questa iniziativa di grande rilievo scientifico e spirituale la PAMI darà inizio alle celebrazioni finalizzate a commemorare degnamente l’importante anniversario della proclamazione dogmatica. Le celebrazioni avranno il loro momento culminante e conclusivo con il 21° Congresso Mariologico Mariano Internazionale, che si terrà a Roma, presso la Pontificia Università Lateranense, dal 4 all’8 dicembre 2004. Il tema prescelto e approvato ufficialmente dalla Segreteria di Stato è: Maria di Nazaret accoglie il Figlio di Dio nella storia. Il Congresso è stato dedicato al Santo Padre Giovanni Paolo II nel 25° anniversario del suo Pontificato.        

La Segreteria di Stato ha approvato in via definitiva il programma generale e la data del Congresso. In questi giorni abbiamo già iniziato a lavorare per mettere in moto la complessa macchina dell’organizzazione scientifica e logistica

 

4. Altre informazioni di rilievo.

 

Don Angelo Amato, sdb, membro del Consiglio dell’Accademia, è stato nominato dal Sommo Pontefice Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede ed è stato elevato anche alla dignità di Arcivescovo. La concelebrazione per la consacrazione episcopale si è svolta la mattina del 6 gennaio 2003, solennità dell’Epifania del Signore, nella Basilica di S. Pietro.

A nome della PAMI desidero porgere ancora una volta a Mons. Amato le più sincere felicitazioni per l’alto compito che gli è stato affidato.

Il Consiglio dell’Accademia si è riunito il 20 ottobre 2002 e il 26 gennaio 2003, sempre nella sede della PAMI, e ha discusso ad ampio raggio il programma delle attività da promuovere nel prossimo biennio.

Per quanto riguarda le Società Mariologiche, abbiamo ricevuto notizia che la Società Medio-Orientale ha avviato i primi passi per costituirsi in modo ufficiale; la direzione e la gestione della Società sono state assunte dall’Ordine Maronita della Beata Maria Vergine con sede in Libano.

Inoltre, abbiamo comunicato alle Società già esistenti le notizie sul prossimo Congresso Mariologico Mariano Internazionale e le abbiamo coinvolte nella preparazione della parte scientifica, che prevede, come al solito, l’apporto specifico delle singole Società nell’ambito delle “sezioni linguistiche”.            

Sono stati stampati due nuovi pieghevoli pubblicitari: uno illustra la fisionomia e le finalità dell’Accademia; l’altro presenta la cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto”, istituita presso la Facoltà di Teologia del Pontificio Ateneo Antonianum.                                                     

La PAMI continua a collaborare attivamente con il Pontificio Ateneo Antonianum, al quale è aggregata dal 1972, sia tramite la suddetta cattedra di studi mariologici, sia tramite l’allestimento del fondo intitolato al suo fondatore, P. Carlo Balić, ofm, che è stato creato nella sede della Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum. Il fondo comprende i seguenti settori: archivio Balić, biblioteca della PAMI, pubblicazioni di carattere mariologico; donazioni dei soci; testi di mariologia francescana. 

Oltre a quanto si può venire a sapere collegandosi al sito internet, la PAMI mantiene i contatti con i soci e le tante organizzazioni e istituzioni con le quali è in relazione anche tramite l’invio del Notiziario a cadenza annuale. L’ultimo numero è stato pubblicato nel mese di novembre del 2002.

Infine, per quanto riguarda i soci, i dati, aggiornati con le ultime domande pervenute e accolte dal Consiglio, sono i seguenti: 75 soci ordinari, 191 soci corrispondenti e circa 110 soci onorari e benefattori.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Nel presentare questa mia relazione sulle attività annuali della Pontificia Accademia Mariana Internazionale, desidero innanzitutto rivolgere un fraterno pensiero di gratitudine al mio predecessore P. Gaspar Calvo Moralejo ofm per il generoso servizio svolto durante il suo quinquennio di presidenza. Nel mese di febbraio di quest’anno, infatti, sono stato nominato dal Santo Padre Presidente della PAMI per il prossimo quinquennio. P. Stefano Cecchin ofm è stato nominato, e, quindi, confermato, Segretario: da parte mia, colgo l’occasione per esprimere anche a lui il mio ringraziamento per quanto ha fatto e continuerà a fare nella conduzione della vita e delle attività dell’Accademia.

Durante il periodo che va dal giugno 2001 al giugno 2002 la PAMI, in conformità alle sue finalità statutarie, ha realizzato varie iniziative accademiche volte a favorire il progresso degli studi e della ricerca nel campo della mariologia.

Per quanto riguarda l’ambito editoriale, va menzionata prima di tutto la pubblicazione della «lettera» della PAMI ai mariologi e ai cultori di mariologia, incentrata su alcune questioni attuali riguardanti la figura e la missione della Beata Vergine Maria, dal titolo: La Madre del Signore. Memoria, presenza, speranza. Il testo è stato presentato ufficialmente il 29 novembre 2001 presso la sede della Pontificia Facoltà Teologica «Marianum». L’atto accademico è stato presieduto da S.E. il Cardinale Paul Poupard.

Faccio notare che questo testo, per la sua notevole importanza scientifica e didattica, sta suscitando un grande interesse anche in campo internazionale, tant’è vero che sono state già programmate le traduzioni in lingua inglese, francese, polacca e slovena ed è pervenuta anche la richiesta per la traduzione in lingua ceca.

Inoltre,  sono stati pubblicati due volumi, che hanno arricchito le collane dell’Accademia:

  • Eugenio Foti, Eustochia Smeralda e Maria di Nazaret (Biblioteca Mariana Francescana 3), edizioni Porziuncola, S. Maria degli Angeli-Assisi (PG) 2001.

  • Stefano M. Cecchin, Maria Signora Santa e Immacolata nel pensiero francescano. Per una storia del contributo francescano alla mariologia (Studi Mariologici 1), Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2001.

Circa la pubblicazione degli Atti del Congressi, sono in stampa gli ultimi due volumi della serie concernente il Congresso di Częstochowa (1996): così, tra qualche mese, avremo a disposizione l’edizione completa degli Atti. Il Segretario ha già preparato il testo del primo dei sei volumi degli Atti del XX Congresso Mariologico-Mariano Internazionale svoltosi a Roma nel corso dell’Anno Santo. La stampa del volume dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno.

Tra i convegni e gli incontri di studio ai quali la PAMI ha dato il suo apporto a vario titolo, anche mediante la partecipazione dei soci, segnalo:

  • Il congresso sulla mariologia della Madre Maria de Jesús de Agreda, celebrato nella sua città natale in occasione del quarto centenario della sua nascita.

  • L’incontro di studio sulla lettera La Madre del Signore promosso dall’Istituto di teologia dogmatica dell’Università Pontificia Salesiana, svoltosi giovedì 2 maggio 2002.

  • Il convegno organizzato a Capurso (Bari) in occasione del 150º anniversario dell’Incoronazione della Madonna del Pozzo, durante il quale P. Stefano Cecchin ha tenuto una conferenza sulle apparizioni mariana (4 maggio 2002).

  • Il XII Colloquio Internazionale di Mariologia sul tema La Madre del Dio vivo a servizio della vita, svoltosi a Lenola, Santuario del Colle (Frosinone) nei giorni 30 maggio – 1 giugno 2002, e organizzato, per la parte scientifica, dall’Associazione Mariologica Interdisciplinare Italiana, al quale hanno partecipato come relatori il segretario, alcuni soci e alcuni membri del Consiglio dell’Accademia.

A seguito del recente rinnovo delle cariche, si è provveduto anche al rinnovo del Consiglio. Il nuovo Consiglio della PAMI si è radunato per la prima volta nella sede dell’Accademia domenica 5 maggio, nel pomeriggio, e ha discusso ad ampio raggio il programma delle attività da promuovere nel prossimo biennio.

In particolare, si è deciso di organizzare il II Forum Internazionale di Mariologia, che si terrà a Lecco dal 21 al 24 novembre 2002 sul tema: Tota pulchra es Maria. Maria come modello di vita cristiana. Il relativo programma è stato messo a punto in questi ultimi giorni.

Inoltre è stato impostato il piano di lavoro per la preparazione della parte scientifica del XXI Congresso Mariologico-Mariano Internazionale, che sarà celebrato a Le Puy-en-Velay, in Francia, nel mese di settembre del 2004. Il tema prescelto e approvato ufficialmente dalla Segreteria di Stato è: Maria di Nazaret accoglie il Figlio di Dio nella storia. Il lavoro di preparazione del Congresso prosegue a ritmo intenso. Nei prossimi giorni incontreremo qui a Roma una delegazione della diocesi di Le Puy-en Velay per un ampio scambio di vedute sulle questioni inerenti all’organizzazione e allo svolgimento del Congresso.

L’attività accademica della PAMI si esprime e si prolunga anche in altre direzioni e in altri settori. Tra i compiti statutari, c’è anche quello di favorire il sorgere di Società Mariologiche e di sostenere l’attività di quelle già esistenti. Quelle già costituite giuridicamente e attive da molti anni sono nove: Anglo-Americana, Tedesca, Francese, Latino-americana, Croata, Portoghese, Spagnola, Polacca, Italiana (AMI). Quelle in via di formazione sono finora tre: Africana, Asiatica, Medio-orientale. I rapporti con le varie Società Mariologiche sparse in tutto il mondo sono sempre attivi; sono numerose le Associazioni che inviano alla PAMI le loro pubblicazioni e i loro notiziari e che ci tengono informati sulle loro iniziative. I contatti con queste Associazioni sono importanti, anche perché, tra l’altro, sono chiamate a partecipare, con contributi scientifici, ai Congressi Mariologico-Mariani Internazionali.

La nostra Accademia ha contributo insieme alla provincia francescana di Slovenia alla creazione di un centro mariano presso il santuario nazionale di Maria Ausiliatrice in Brezje, che è il più importante della Slovenia. Ha anche partecipato al convegno di inaugurazione celebrato nel novembre del 2001.

La PAMI, inoltre, continua a collaborare attivamente con il Pontificio Ateneo Antonianum, tramite la cattedra di studi mariologici “B. Giovanni Duns Scoto” e la “Biblioteca P. Carlo Balic”.

I contatti con i soci e le tante organizzazioni e istituzioni collegate vengono mantenuti tramite la pubblicazione regolare del Notiziario, a cadenza annuale. L’ultimo numero è stato stampato nel novembre del 2001. Si sta già provvedendo alla preparazione del numero relativo all’anno 2002.

Si è avuta una certa crescita anche dal punto di vista numerico. I dati sui soci, aggiornati con le ultime domande pervenute e accolte dal Consiglio nel corso della riunione del 5 maggio, sono i seguenti: 69 soci ordinari, 193 soci corrispondenti e 120 soci onorari e/o benefattori.

Guardando alla nostra attività accademica in prospettiva di futuro, il prossimo biennio si presenta molto ricco e fecondo sotto il profilo delle iniziative da promuovere. Infatti, oltre al XXI Congresso Mariologico Mariano Internazionale, un’altra felice occasione è offerta da una scadenza molto importante: il 150º anniversario della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria (8 dicembre 1954). Stiamo già pensando ad alcune iniziative accademiche di rilievo, per commemorare degnamente questo evento così significativo per la Chiesa.

P. Vincenzo Battaglia, Presidente

Riassumendo le attività svolte dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale nell'anno accademico che sta ora finendo, la prima cosa che mi torna alla mente è il ricordo della cele­brazione del XX Congresso Mariologico Mariano Internazionale, celebrato dal 15 al 24 di set­tembre 2000, nel Santuario romano della Madonna del Divino Amore. Fu il culmine di quattro anni di preoccupazioni e lavori, giunti alla meta grati al Signore e a Santa Maria, sua Madre.  

La celebrazione a Roma del Congresso, come uno degli avvenimenti in programma nel calendario delle celebrazioni giubilari, che ebbe il suo inizio e conclusione nella basilica libe­riana di Santa Maria Maggiore, ci diede l'opportunità di unificare i Congressi mariologico e mariano con uno stesso tema, uno stesso numero di ordine e una stessa programmazione, in cui si celebravano nello stesso momento gli atti che caratterizzano le due modalità celebrative, senza perdere le loro differenziazioni, e mantenendo l’unica linea che li unisce: la “ricerca scientifica” e la “devozione” verso la Madre del Verbo incarnato.

In questo modo, con l’intervento scientifico di più di 200 conferenzieri, provenienti da tutto il mondo, e i loro studi sul tema proposto: La Santa Trinità e Maria, nelle sessioni gene­rali e nelle 12 sezioni linguistiche svolte dalle diverse Società Mariologiche delle distinte na­zioni, si alternavano gli atti devozionali e culturali come: concelebrazioni eucaristiche, il santo rosario, l’animazione della preghiera del pellegrino in piazza S. Pietro, le due peregrinazioni notturne fino al santuario del Divino Amore; le celebrazioni mariane nelle diverse chiese e par­rocchie della città e della periferia, e per diversi gruppi linguistici o entità nazionali; la veglia di preghiera ecumenica nella cattedrale anglicana di S. Paolo dentro le mura; il concorso di canti mariani popolari con l'edizione di un CD; i concerti in diversi luoghi di Roma, con quello del tutto originale e sorprendente in Aula Paolo VI dove, con la partecipazione di più di 500 musi­cisti e cantori di varie aree geografiche e chiese cristiane, si è celebrata con una manifestazione artistica la vita e la missione di Maria nella storia dell’umanità. Infine, il Congresso si è con­cluso nella giornata giubilare del 24 settembre in Piazza S. Pietro, a cui abbiamo invitato i Santuari Mariani di tutto il mondo.  

In quest’occasione, dopo l’entrata in processione dell'icona della Madre del Divino Amore e gli stendardi dei santuari mariani, si sono raccolte in Piazza S. Pietro più di 50.000 persone che hanno partecipato alla chiusura del Congresso presieduta dal Santo Padre Giovanni Paolo II, in presenza di vari Cardinali e vescovi, tra cui il nostro Card. Paul Poupard e il Card. An­drzej Deskur presidente dell’Accademia dell’Immacolata.

All’inizio della celebrazione della santa messa, il Presidente della nostra Accademia fece la presentazione dell’atto al Santo Padre, che nell'omelia si congratulò per la celebrazione del Congresso e concluse gli atti accademici con l'autorità della sua parola e incoraggiando i cul­tori della mariologia a proseguire nello studio della singolare figura di Maria, e i fedeli di con­tinuare a vivere con fede e sincera pietà la loro devozione mariana.  

Il 24 settembre del 2000 sarà ricordato, senza dubbio, come una delle tappe storiche più rilevanti della nostra Accademia nei cinquanta anni della sua esistenza e di celebrazioni dei Congressi Mariologico Mariani Internazionali.  

Ma le nostre attività nell’anno giubilare non terminarono con la celebrazione del Con­gresso.

La data commemorativa del 50 anniversario della definizione del dogma dell'Assunzione di Maria, 1 novembre 2000, ci diede l'opportunità di organizzare, unanimemente col Comitato Centrale dell'Anno Santo, nei giorni 30 e 31 di ottobre un Primo Forum Internazionale di Ma­riologia, in collaborazione con la Facoltà Teologica  “Marianum” e l’Associazione Mariolo­gica Interdisciplinare Italiana. Esso fu incentrato sull’approfondimento dell’ultimo dogma ma­riano e della sua ripercussione nel pensiero teologico, nella devozione e pietà mariana della Chiesa, nelle relazioni ecumeniche con le altre chiese e nelle varie culture. L’apporto di questo Forum è una nuova tappa per la mariologia, in quanto, oltre a raccogliere in un volume gli studi già fatti si offrono nuovi contributi che cambiano le posizioni sinora credute soprattutto a riguardo dell’antichità di questa fede ecclesiale, che con le scoperte archeologiche fa retroce­dere la data dal V secolo  alle testimonianze giudeo-cristiane anteriori al 135 d.C.

Il culmine della commemorazione fu il 1 di novembre in Piazza S. Pietro con la celebra­zione eucaristica, presieduta dal Santo Padre Giovanni Paolo II con l’evocazione e il ricordo della proclamazione dogmatica. Gli Atti di questo Forum usciranno a giorni in un volume di più di 700 pagine.

Tutto questo ha ritardato il lavoro di stampa degli Atti dei due anteriori Congressi. Di quello celebrato a Huelva, manca solamente la stampa dell'ultimo volume, il 6; e del Con­gresso di Cestochowa, finita la pubblicazione dei due primi, gli altri tre restanti stanno in attesa degli Indici.  

A questi si aggiunge la preparazione dei sette volumi previsti degli Atti del Congresso di Roma, che richiede, ancora, molte ore di dedizione e impegno, in concomitanza con i prepara­tivi, già in atto, del prossimo Congresso del 2004, che il Santo Padre ha scelto si celebri nella diocesi di Le Puy-en-Veley, in Francia. 

Nell’organizzazione si è programmato la costituzione di una nuova sezione “Medio-Orientale” che coinvolga tutte le antiche chiese cristiane, dall’Etiopia all’India, con un dialogo ecumenico e interreligioso, e con una sede presso l’Università “Notre Dame” in Libano. Si sono iniziati i rapporti con l’abate generale dell’Ordine Maronita della Beata Maria Vergine per la fondazione di una Società mariologica in Libano e di una biblioteca mariologica nella suddetta Università.

 In questo tempo si sono pubblicati anche gli Atti del Simposio Internazionale commemo­rativo del centenario della nascita del P. Carlo Balić, fondatore della nostra Accademia, cele­brato i giorni 8 e 9 di novembre di 1999.

A questo si aggiunge la pubblicazione della nuova serie di studi intitolata Biblioteca Ma­riana Francescana. E’ già stato stampato il primo volume della traduzione italiana di un’opera classica in mariologia, la Mistica Città di Dio, della Venerabile M. Maria di Gesù d’Agreda. E’ in stampa il secondo volume di quest’opera, come anche il lavoro di un nostro socio siciliano che ha scritto su Santa Eustochia Smeralda, una clarissa del XV secolo. Sono in preparazione altri due volumi sulle origini della consacrazione a Maria nella forma della “Schiavitù ma­riana” e la mariologia del Castelplanio.  

Terminato il primo biennio della Cattedra di studi mariologici, Beato Giovanni Duns Scoto, fondata dalla nostra Accademia nel Pontificio Ateneo Antonianum, siamo soddisfatti dell'interesse suscitato tra gli studenti. Già ci sono in preparazione due tesi dottorali, ed è di imminente uscita un volume sulla storia della mariologia francescana da S. Francesco al Vati­cano II.  

Terminando questa breve relazione annuale, che coincide con la fine del quinquennio di presidenza, ci sentiamo in dovere di manifestare la nostra sincera gratitudine verso questo Pontifico Consiglio della Cultura che non ci ha mai fatto mancare il suo  appoggio nella realiz­zazione delle nostre attività.  

P. Gaspar Calvo, Presidente

Please reload